Attraversano il lago in canoa, turisti tedeschi sorpresi dal vento

I Vigili del Fuoco e la Guardia Costiera hanno effettuato ricerche per buona parte del pomeriggio: una famiglia di turisti avventuratasi nelle acque agitate del Verbano con due canoe è stata rintracciata a Stresa

Ansia per una famiglia di turisti tedeschi dispersi sul lago Maggiore. I quattro, padre, madre e due figli piccoli sono stati rintracciati a Stresa dopo che le loro canoe erano state avvistate a riva. Per ore li hanno cercati vigili del fuoco di Varese e Verbania e la Guardia Costiera, dopo che erano stati visti uscire questa mattina da Arolo, frazione di Leggiuno. L’allarme è stato lanciato da un uomo che li ha visti uscire sul lago attorno alle 11,30 di oggi, lunedì 30 agosto. I Vigili del Fuoco di Varese e di Intra con due motovedette e la Guardia Costiera li hanno cercati nella zona tra Angera e Monvalle con l’ausilio anche dell’elicottero dei Vigili del Fuoco alzatosi da Malpensa. Sul lago soffia un vento molto forte e le condizioni non sono ottimali per un giro in canoa: i quattro si sono dovuti arrendere alle cattive condizioni climatiche, sono stati soccorsi e stanno bene.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.