Primavera: il Varese abbatte anche l’Inter

Quarto successo in fila per i biancorossi che superano i neroazzurri grazie alle reti di Scialpi e Coly e mantengono il primato in classifica. Mangia sorride: «Finalmente ho vinto a Gavirate».

Il Varese Primavera non si ferma più e, dopo le vittorie contro Portogruaro, Cagliari e Triestina, batte anche l’Inter piazzando il suo quarto sigillo consecutivo: in attesa del recupero di mercoledì tra Brescia e Chievo – con le rondinelle attualmente al secondo posto staccate di due punti dal tandem di testa -, i biancorossi mantengono il vertice della classifica in compagnia dell’Atalanta (a segno 2-0 contro il Cagliari).
Devis Mangia non cambia nulla rispetto alla formazione di sette giorni fa: Coly al fianco di Bianchetti al centro della difesa, sulle ali Ferreira e Furlan con Scialpi, punto di riferimento in fase di costruzione, protetto da Wagner; a Toninelli, autore di una prova di altissimo livello (insieme a Coly), tocca prendersi cura dell’avversario più ostico, il capitano neroazzurro Alibec.

Nei primissimi minuti il pallino rimane agli ospiti, che si schierano con un 4-4-2 molto duttile che si trasforma in base ai movimenti dei due esterni, Romano (dietro alle due punte Dell’Agnello e Alibec) e Lussardi (che si alza in fascia destra sulla linea dei due attaccanti). Il Varese prende però subito le misure e, al 10′, Marchi anticipa secco Dell’Agnello e viene steso a 25 metri dalla porta, sulla direttrice del palo di sinistra; sul punto di battuta si presenta Scialpi che insacca il vantaggio con una punizione capolavoro: il destro forte e a giro del numero 8 passa veloce sopra la testa della barriera e si abbassa, infilandosi non lontano dall’incrocio dei pali alla destra di  Di Gennaro che prova il volo ma non può arrivarci. Il gol dell’1-0 gasa i biancorossi che trovano immediatamente il punto del raddoppio, anche questo da palla inattiva: Pompilio crossa dalla fascia sinistra verso il dischetto, Coly stacca più alto di tutti e, di testa, infila con precisione la palla nell’angolino destro (16′). L’Inter fatica a radunare le idee ma, al 33′, beneficia di un calcio di rigore fischiato dal direttore di gara dopo un contatto tra Wagner e Cristeig: il tiro dal dischetto di Alibec non è angolatissimo, Micai è bravo a scegliere il lato per tuffarsi ma è sfortunato visto che la sfera gli passa sotto il corpo e va in rete.
Si chiude di fatto così un primo tempo molto emozionante per i tanti spettatori – circa 500 – presenti sugli spalti del “Vittore Anessi”.
Anche nel secondo tempo di gioco le squadre danno vita a un sfida di grande atletismo e dal ritmo molto alto. Al 4′ Alibec appoggia per Carlsen il cui esterno destro è potente ma impreciso, al 13′ Lussardi è incontenibile in fascia ma al centro dell’area il padrone è sempre Coly che libera di testa. Mentre la “partita nella partita” tra Toninelli e Alibec continua a dar ragione al varesino, Furlan lascia sul posto Biraghi e calcia sporco verso la porta; sul suo tiro arriva De Luca che supera Di Gennaro ma viene fermato dall’assistente dell’arbitro per fuorigioco (18′). L’Inter deve provare a recuperare lo svantaggio ma l’unica volta che Alibec riesce a superare Toninelli (30′) spara altissimo dal lato sinistro dell’area. Il Varese si difende con attenzione e prova a chiudere la gara in contropiede, senza però riuscirci: al 32′ Furlan libera con una verticalizzazione rasoterra De Luca il cui tiro di punta in anticipo esce di un soffio; al 34′ Ferreira è bravissimo a recapitare il pallone a Pompilio che colpisce però male cercando il pallonetto su Di Gennaro in uscita; al 45′ neanche Maio calcia bene dal limite e non centra lo specchio della porta sull’assist di Lazaar. L’ultima occasione della gara (50′) capita a Natalino che viene però chiuso in angolo dall’attento Micai: per il direttore di gara non c’è neanche il tempo di battere dalla bandierina e la sfida si chiude sul 2-1.

Grande soddisfazione per Devis Mangia al termine della gara: «Credo che oggi abbiamo interpretato e gestito molto bene la partita: non li abbiamo aspettati ma siamo stati subito aggressivi. I due gol su calcio piazzato sono importanti perchè essere bravi in queste situazioni può fare la differenza. Alla prima partita con il Milan potevamo essere una sorpresa, oggi invece portiamo a casa una vittoria che abbiamo costruito: durante la gara abbiamo legittimato i gol realizzati, abbiamo corso tanto e così possiamo dare fastidio a molte squadre. Stiamo migliorando piano piano sotto molti aspetti». Le uniche notizie negative della partita vengono dagli infortuni di Scialpi e Pompilio, entrambi usciti anzitempo per un colpo alla caviglia: «Al momento non stanno benissimo, sentono dolore; aspetteremo l’inizio della settimana per valutarli con più calma».
Varese-Inter 2-1 (2-1)
Marcatori: Scialpi (V) al 10′ pt, Coly (V) al 16′ pt, Alibec (I) al 33′ pt su rigore.
Varese (4-4-2): Micai, Toninelli, Marchi, Coly, Wagner, Bianchetti, Furlan, Scialpi (Capriolo dal 30′ st), De Luca, Pompilio (Maio dal 42′ st), Ferreira (Lazaar dal 40′ st).
A disposizione: Belenzier, Miceli, Landi, Romanini. All. Mangia.
Inter (4-4-2): Di Gennaro, Faraoni, Biraghi, Natalino, Kysela, Crisetig, Lussardi, Carlsen, Dell’Agnello (Longo dal 28′ st), Romano (Bessa dal 22′ st), Alibec (Thiam dal 35′ st).
A disposizione: Cincilla, Galimberti, Micheletti, Jiarisek. All. Pea.
Arbitro: Penno di Nichelino (Guarischi di Lodi e Aretano di Parma).
Note: Ammoniti: Bianchetti e Scialpi (V); Alibec e Lussardi (I). Calci d’angolo: 2-3; Fuorigioco: 4-7. Recupero: 1′ e 5′.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Ottobre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.