Il Varese stringe i denti e centra la “sestina”

A Ispra i biancorossi soffrono contro l'Albinoleffe ma la spuntano 1-0 con gol di Furlan: sale a sei il conto delle vittorie consecutive. Mangia applaude: «Vittoria di carattere»

La Primavera del Varese tiene aperta la sua striscia vincente (18 punti nelle ultime 6 gare) portando a casa tre punti pesanti al termine di un’ora e mezza di grande battaglia. I ragazzi di Mangia si sono trovati a dover giocare “in trincea” per arginare la spinta di un Albinoleffe di scarsa qualità tecnica ma di eccezionale potenza fisica e atletismo; per la prima volta in stagione i biancorossi hanno dovuto giocare molto più con il cuore che con il cervello e per questo il successo è ancora più importante: i varesini hanno dimostrato di sapersi adattare alle gare e agli avversari, vincendo la sfida (1-0, di Furlan la rete decisiva) con carattere e cinismo. 
 
Nelle fasi iniziali del primo tempo gli ospiti mettono subito in chiaro le loro intenzioni spingendo forte sull’acceleratore, in particolare con i laterali Bianchetti e Morotti; il Varese permette agli avversari di dare il ritmo alla gara aspettando il momento giusto per colpire. Così, dopo 20′ di predominio bergamasco, alla prima, chiara occasione i biancorossi pungono: De Luca riceve sul limite sinistro dell’area, supera in rapidità il diretto avversario e mette dentro dal fondo, teso e a mezz’altezza; il cross attraversa tutto lo specchio e arriva sul secondo palo, dove l’appostato Furlan deve solo farsi “colpire” dalla palla per farle varcare la linea (23′).
L’Albinoleffe non ci sta e, dopo il brivido sul traversone di Marchi non impattato al meglio di testa da Ferreira (31′), si riversa in attacco a caccia della parità, negata da due interventi prodigiosi in fila di Micai. E’ il 34′ quando un rimpallo fa arrivare la sfera a Piccinini che, atteso il rimbalzo, lascia partire dal limite un siluro verso l’incrocio alla destra del portiere biancorosso: tuffo immediato e pugno chiuso per mandare in angolo. Sugli sviluppi dell’azione dalla bandierina un rimpallo premia ancora gli ospiti; il pallone arriva a Valoti che spara al volo verso l’angolino basso dello stesso palo: Micai spinge forte sui “garretti” ed è strepitoso a bloccare a terra in estensione, salvando il risultato (35′).
Nella seconda frazione di gioco l’Albinoleffe cerca di portare ancor più la sfida sul terreno dello scontro fisico; ci vuole così un vero guerriero come punto di riferimento per i compagni ed è Wagner a mettersi al comando delle operazioni di contenimento: il centrocampo diventa il suo regno di conquista e il numero 5 guida i compagni alla costruzione di una diga che pian piano fiacca le speranze della formazione ospite. Le uniche due occasioni interessanti arrivano nei primissimi minuti: al 5′ Maio fa la sponda per Scialpi che controlla col destro e calcia di potenza col sinistro, trovando la deviazione sopra la traversa di Morandi; al 10′ invece Furlan sfonda in fascia e crossa morbido verso il centro dove Maio si avvita ma non trova lo specchio. Da qui in avanti è “solo” battaglia a tutto campo: Coly e Bianchetti non sbagliano nulla, Wagner ringhia su tutti e Mangia si sgola per caricare fino all’ultimo i suoi ragazzi che, al triplice fischio del direttore di gara, esplodono in un urlo di gioia che racconta molto della fatica fatta per aggiudicarsi questa sfida.
Devis Mangia a fine gara è stremato ma, ovviamente, molto contento: «È una vittoria importante, soprattutto per come è arrivata: è stata una gara difficile, rognosa, contro un avversario di valore, superiore a noi dal punto di vista fisico e atletico. Anche il campo era difficile (piuttosto scivoloso n.d.r.) ma abbiamo saputo stringere i denti cogliendo un successo di grande carattere». La striscia di vittorie consecutive sale a 6: «È vero, e nelle ultime due partite non abbiamo subito reti: sono dati importanti che ci fanno capire che continuiamo ad andare nella direzione giusta».
Varese-Albinoleffe 1-0 (1-0)

Marcatori:
Furlan al 23′ pt.
Varese (4-4-2): Micai; Toninelli, Koly, Bianchetti, Marchi; Furlan, Scialpi (Capriolo dal 42′ st), Wagner, Ferreira (Lazaar dal 39′ st); De Luca, Maio (Romanini dal 25′ st). A disp: Catanese, Saleri, Bassi Borzani, Krasniqi. All. Mangia.
Albinoleffe (3-4-1-2): Morandi; Ondei, Beduschi, Allievi; Bianchetti, Gazo (Mazzoleni dal 44′ st), Piccinini, Morotti; Valoti; Borlini, Diop (Angioletti dal 32′ st). A disp: Chimini, Caffi, Carminati, Personé, Sala. All. Gaburro.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo (Botosso di Biella e Palermo di Novara).
Note. Ammoniti: Romanini e Scialpi (V), Diop, Gazo, Bianchetti e Beduschi (A). Calci d’angolo: 3-5. Tiri (in porta): 11 (4) – 7 (2). Fuorigioco: 7-10. Recupero: 2′ e 3′.

Campionato Primavera – Risultati e classifiche dei tre gironi

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.