La MC-Carnaghi fa lo stretto indispensabile

Le biancoblu, senza Aguero, battono Prostejov in tre set con una prestazione altalenante: da rivedere la ricezione, Calloni protagonista

Mc Carnaghi batte ProstejovSi vince anche così, faticando e senza incantare: deve impararlo in fretta la MC-Carnaghi se vuole portare a termine nel modo migliore il tour de force invernale che, per ora, ha un bilancio di tre vittorie su tre. Della sfida di Champions con Prostejov resterà in mente soprattutto la “zingarata” di Abbondanza che nel terzo set si inventa l’inserimento di Lanzini in battuta, ripagato da un incredibile ace; per il resto la serata è abbastanza avara di spunti. Il Villa, privo di Aguero, fa il minimo indispensabile per chiudere il primo set, commette decisamente troppi errori (11) nel secondo e nel terzo va in affanno in ricezione (Negrini sul banco degli imputati), chiudendo la gara solo ai vantaggi. Calloni nettamente la migliore in campo, Cruz e Hodge a corrente alternata ma chirurgiche nei momenti chiave: basta e avanza per salire a quota 6 punti, che vogliono già quasi dire qualificazione. Così così, per una volta, la cornice: per un debutto casalingo in Europa forse ci si aspettava qualche spettatore in più.
 
LA PARTITA – Novità, come annunciato alla vigilia, nella formazione iniziale di Villa: a riposo Aguero, dentro Hodge con Negrini nel ruolo di opposto (ma con compiti di ricezione). L’influenza ha fatto invece due vittime nel Prostejov (non ci sono Kosicka e Bergrova). Non facile l’avvio di gara per la MC-Carnaghi, con le ceche incisive in difesa; gli errori avversari però tengono in gioco le biancoblu e il “solito” ace di Berg vale l’8-5. Bisogna comunque aspettare l’11-10 perché le schiacciatrici si sblocchino, anzi si scatenino: Cruz e tre volte Hodge colpiscono per il break cortesino. Il turno di servizio della portoricana si chiude quando ormai i… buoi sono scappati (15-11) e Villa può allungare portandosi sul 19-12. Arriva anche il primo punto in Champions di Caterina Bosetti (21-15) prima che un muro di Hodge su Ssuschke chiuda il set. Tutto in discesa l’avvio del secondo parziale: Negrini fa subito ammattire la ricezione ceca per il 4-0 e Cruz sigla il 6-2. Un gran muro di Calloni vale il 12-5, Cardullo si esalta in difesa e in men che non si dica è già 16-8 con Cruz. Sembra fatta, invece Prostejov ci crede ancora e grazie a una serie di cambi riapre incredibilmente i giochi: Bramborova riduce il distacco (20-16), ma è soprattutto Tomasekova a risultare devastante al servizio, portando le sue sul 22-22 (parziale di 2-8). L’errore in battuta di Soares regala comunque il set point a Villa che lo chiude, esattamente come il primo, con un muro di Hodge sulla centrale tedesca del Modranska. Il tecnico ceco conferma i cambi nel terzo set ed è subito ripagato: la battuta della scatenata Tomasekova fa ancora il vuoto per l’1-5. Negrini, in chiara difficoltà, lascia il posto a Bosetti, ma Lipicer e Ssuschke firmano il 2-8 a muro. Il servizio di Hodge rimette un po’ in carreggiata la MC-Carnaghi che si porta sul 9-11; a completare la rimonta arriva un missile dalla seconda linea di Cruz, ma subito le ceche si staccano di nuovo ed è 14-17. L’americana ha la mano calda, Bosetti e Anzanello murano e Abbondanza tira fuori un coniglio dal cilindro: dentro in battuta Lanzini, che mette a segno l’ace del 21-20. Si continua punto a punto e la prima chance per chiudere se la procura Villa con un’alzata spettacolare di Berg per Cruz; Tomasekova annulla il match point, poi sono le ceche ad avere due occasioni. Sul 28-28 Cruz chiude la questione con due mani-fuori e il PalaBorsani esplode come per un successo in finale…
 
LE INTERVISTE – “Ci siamo adeguate al loro ritmo”: arriva quasi in coro la spiegazione di Sara Anzanello e Marcello Abbondanza per i tentennamenti di Villa dopo il primo set. “Non abbiamo saputo imporre il nostro gioco – continua la centrale – e ci siamo adattate al loro, lento e macchinoso. Solo in qualche momento abbiamo giocato come sappiamo”. Qualche scelta del coach ha lasciato un po’ perplessi, altre invece sono risultate decisive: “Sapevo che Prostejov batte bene – spiega Abbondanza – e ho preferito dare più solidita in ricezione e in difesa, inserendo Negrini. Meglio avere alternative diverse, è più difficile ma alla lunga più redditizio”. La prestazione, comunque, non è stata esaltante: “È vero, siamo ancora indietro su tante cose. Stasera siamo un po’ migliorati a muro e ho apprezzato lo sforzo della rimonta. Forse mi aspettavo qualcosina in più, ma avevo ancora negli occhi le prestazioni di fine stagione: il vero problema di quest’anno è che non c’è tempo per lavorare…”. Lapidaria l’analisi della partita della brasiliana Solange Soares: “Non è stato un cattivo match, ma abbiamo fatto i nostri errori al momento sbagliato”. E il tecnico ospite Miroslav Čada aggiunge: “L’obiettivo era vincere almeno un set, ci siamo andati vicini ma abbiamo sbagliato troppo in battuta. Tra Villa e Cannes? Dipende molto dal campo su cui le si affronta, ma credo che la MC-Carnaghi abbia qualcosa in più”.
 
MC-Carnaghi Villa Cortese-VK Modranska Prostejov 3-0 (25-19, 25-23, 30-28)
Villa C.: Anzanello 7, Gioria ne, Berg 3, Lanzini 1, Negrini 3, Cruz 15, Kovacova ne, Cardullo (L), Hodge 12, Aguero ne, Calloni 11, Bosetti 4. All. Abbondanza.
Prostejov: Velikiy 2, Kubinová, Nováková, Chlumská (L), Tomášeková 5, Ssuschke 9, Soares 12, Lipicer 16, Hrončeková 3, Bramborová 5, Artmenko 1. All. Čada.
Arbitri: Flueckiger (Svizzera) e Blyaert (Belgio).
Note: Spettatori 840. Villa: battute vincenti 6, battute sbagliate 6, attacco 39%, ricezione 73%-46%, muri 9, errori 17. Prostejov: battute vincenti 4, battute sbagliate 15, attacco 38%, ricezione 59%-40%, muri 8, errori 24.
 
Pool D: Organika Budowlani Lodz-MC-Carnaghi 1-3 (19-25, 17-25, 25-16, 15-25); Modranska Prostejov-RC Cannes 1-3 (22-25, 24-26, 25-21, 16-25); Cannes-Lodz 3-0 (25-12, 25-22, 26-24); Villa-Prostejov 3-0 (25-19, 25-23, 30-28). Classifica: Cannes, Villa Cortese 6; Lodz, Prostejov 0. Prossimo turno: Prostejov-Lodz 9/12 ore 18; Cannes-Villa Cortese 9/12 ore 20.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore