Vertice Lega-Pdl, l’Udc (non invitato) si è arrabbiato

Gli esponenti del partito di Casini stanno pensando a una protesta formale con il sindaco Attilio Fontana

Un vertice segreto, tra Lega e Pdl, per fermare le guerriglia strisciante tra i due partiti in vista delle elezioni comunali, e per prendere posizioni su un paio di temi importanti. Il terzo di piazza Repubblica, la corsia dei bus di via Sanvito. Ma alla riunione non è stato invitato l’Udc, il partito che esprime il presidente del consiglio comunale, l’assessore ai servizi sociali. I neocristiani non erano nemmeno stati avvisati, ma nonostante questo erano al corrente della riunione e si sono molto arrabbiati, tanto che stanno pensando a una protesta formale con il sindaco Attilio Fontana, che sarà nuovamente candidato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore