Il gelo spacca un tubo, sospesa la dialisi all’ospedale

Sospesa l'attività della Dialisi, i pazienti trasferiti a Varese per la prossima settimana

Il gelo particolarmente intenso della notte scorsa ha causato la rottura di un tubo idrico al terzo piano dell’Ospedale di Luino, all’interno di un’area in cui sono in corso i lavori di ristrutturazione del presidio. Nel primo pomeriggio, l’acqua fuoriuscita dal tubo è penetrata nella stanza sottostante, dove erano in corso le procedure di dialisi, facendo cadere alcuni pannelli del controsoffitto. «Nessuno dei pazienti e degli infermieri che si trovavano nella Sala Dialisi dell’Ospedale si è fatto male, pur vivendo, con nostro rammarico, momenti di particolare disagio – ha commentato il direttore generale dell’azienda ospedaliera Walter Bergamaschi – Le procedure dialitiche in corso sono state prontamente sospese e, contemporaneamente, i nostri tecnici hanno riparato il danno alla tubatura». Sul posto hanno oeprato i vigili del fuoco di Luino cha hanno messo in sicurezza la parte dell’immobile interessato dal problema. In particolare, il personale della stazione di Luino ha rimosso la controsoffittatura instabile e spostato i macchinari.
 
I pazienti che avrebbero dovuto sottoporsi a dialisi oggi riceveranno la prestazione di cui necessitano domani (domenica) all’Ospedale di Cittiglio, dove è stata organizzata una seduta straordinaria per loro. Invece, le sedute di dialisi in programma a Luino lunedì e nei successivi giorni della settimana prossima si svolgeranno all’Ospedale di Circolo di Varese, dove è stato organizzato un turno ulteriore per accogliere i pazienti dell’alto Verbano fino alla completa rimessa in sicurezza della Dialisi luinese, operazione che richiederà presumibilmente una settimana. A Varese i dializzati, gli stessi che fino all’attivazione della nuova Dialisi di Luino già si dovevano rivolgere al Circolo, troveranno ad attenderli gli stessi infermieri che li seguono quotidianamente a Luino. Per il trasporto l’Azienda ospedaliera ha organizzato un servizio apposito tanto per i pazienti medicalizzati, che normalmente accedono alla dialisi in ambulanza, quanto per i pazienti non medicalizzati, che saranno trasportati a Varese con un pullmino dell’Azienda ospedaliera: partiranno alle 17.30 dall’Ospedale di Luino, con alcune soste lungo la strada per venire loro incontro il più possibile e saranno riaccompagnati per le 24.
 
«La scelta di trasferire i dializzati da Luino a Varese per la prossima settimana – ha precisato Bergamaschi – è stata dettata dalle necessità di garantire a questi pazienti una procedura dialitica medicalizzata, in piena sicurezza, possibile appunto al Circolo fino al completo risanamento della sede della Dialisi dell’Ospedale di Luino». Il direttore generale si è recato all’ospedale di Luino nel pomeriggio per un sopralluogo e ha tenuto a ringraziare il personale infermieristico e tecnico per aver gestito l’emergenza con calma e competenza, per aver approntato immediatamente gli interventi necessari e per essersi fermato ad avvisare i pazienti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Febbraio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.