Gli sfidanti accettano la sfida in piazza dei grillini

Centinaio (centrosinistra) e Vitali (centrodestra) partono praticamente alla pari e saranno in piazza San Magno giovedì alle 17 per rispondere alle domande preparate dal candidato del Movimento 5 Stelle Daniele Berti

Si farà giovedì 17 maggio l’incontro pubblico tra i due candidati al ballottaggio per la poltrona di sindaco di Legnano. Sia Lorenzo Vitali, sindaco uscente sostenuto da Pdl, La Destra e due liste civiche, che Alberto Centinaio, sfidante del centrosinistra appoggiato da Pd, Verdi, Idv e liste civiche, saranno in piazza davanti al terzo classificato nella competizione elettorale di due domeniche fa Daniele Berti del Movimento 5 Stelle che ha incassato il voto di oltre 3300 legnanesi. 
Berti lo aveva annunciato proprio a Varesenews: "Voglio portare i due contendenti in piazza per confrontarsi con le proposte del Movimento" e così sarà. L’appuntamento è previsto per giovedì 17 maggio alle 18 in piazza San Magno, l’agorà cittadina dove i due risponderanno alle domande preparate dallo stesso Daniele Berti.

Inizialmente entrambi gli sfidanti avevano espresso una certa perplessità all’iniziativa del Movimento 5

Stelle ma una serie di incontri informali hanno perfezionato la formula: dieci domande, risposte secche e poi la parola passerà agli elettori che dovranno mettere una croce da una parte o dall’altra.  Secondo Berti si tratta di un’occasione imperdibile per i cittadini della città del Carroccio i quali potranno ascoltare i due esponenti in un ambiente neutro e imparziale «a differenza degli incontri organizzati con clack al seguito» – spiega Berti che invita quanta più gente possibile a partecipare e a non perdere l’occasione per poter aumentare la consapevolezza della propria scelta elettorale. 

 

Il responso delle urne del 7 maggio dà un leggero vantaggio al candidato del centrosinistra AlbertoCentinaio che ha ottenuto poco più del 33% delle preferenze degli elettori legnanesi mentre il sindaco uscente Lorenzo Vitali parte da poco più del 32%. L’esito del voto è molto incerto e chi diventerà sindaco, con tutta probabilità, lo farà sul filo dei voti. A destra c’è, per Vitali, il 10% degli elettori che ha votato Lega Nord da conquistare (e comunque non basterebbe) ma anche parte dei voti del Movimento 5 Stelle potrebbe fare gola al sindaco uscente. Per quanto riguarda Centinaio dalla sua parte c’è una certa volontà, da parte della città nel suo complesso, a voltare pagina rispetto all’esperienza di centrodestra quindi molti che non hanno votato al primo turno potrebbero essere spinti a farlo pur di non riavere Vitali come sindaco e poi c’è il 5,5% della sinistra oltre al 2,6 del Terzo Polo da convincere a tornare alle urne in un unico fronte anti centrodestra. 
 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Maggio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.