Amsc, nuovo accordo per il premio di produzione

Il premio non sarà più distribuito "a pioggia", ma legato agli obbiettivi specifici e ai risultati ottenuti, in particolare quando il bilancio sarà in attivo. Previsti anche nuovi corsi di formazione interna

Nuovi accordi tra azienda Amsc e lavoratori: sono stati sottoscritti nei giorni scorsi tre importanti Accordi che definiscono per ciascun settore i criteri, le modalità e i parametri da utilizzare per l’erogazione annua variabile del Premio di Risultato,  nei settori Gas-Acqua, Igiene Ambientale e Farmacie. Da oggi il premio sarà distribuito sulla base dell’effettiva produttività dei singoli dipendenti e non più con la modalità "a pioggia", come avveniva in passato secondo i vertici dell’azienda.

«Questi accordi – commenta il presidente di Amsc Sergio Praderio – rappresentano un importante risultato raggiunto attraverso una lungo e complesso confronto che ha visto la disponibilità, la collaborazione e l’impegno di tutte le Organizzazioni Sindacali , al fine di individuare percorsi innovativi che consentano realmente di commisurare “il premio” al raggiungimento di “risultati” oggettivi e misurabili, sia individuali che aziendali. Dopo parecchi anni nei quali il confronto sul Premio di Risultato si riduceva alla definizione da parte dell’Azienda di una cifra da erogare in misura uguale a tutti i dipendenti, senza alcuna attinenza ai risultati raggiunti o non raggiunti, gli Accordi recentemente siglati introducono infatti un nuovo approccio alla contrattazione di secondo livello».
I tre Accordi hanno durata pluriennale (tre anni per il Servizio Igiene Ambientale; due per il Settore Gas Acqua e Farmacie) e riguardano, per il 2012, in totale i 184 dipendenti dei settori coinvolti. I parametri individuati per l’erogazione del Premio sono relativi ad obiettivi di miglioramento dei risultati aziendali, misurabili sull’andamento del Margine Operativo Lordo (M.O.L.), al contributo individuale di produttività, che intende valorizzare il contributo di ciascun dipendente ai risultati aziendali, e ad obiettivi di riduzione dei costi o di miglioramento della redditività di ciascun servizio.

L’azienda gallaratese ha alle spalle diversi anni in cui il bilancio è stato chiuso con pesanti perdite. Anche per questo – spiega ancora Praderio – «è stata infine introdotta la previsione di un significativo incremento percentuale dell’ammontare complessivo del Premio nel caso in cui il risultato netto di bilancio di esercizio dell’anno di riferimento risulti di pareggio o utile». I dipendenti, oltre a potere contare su obiettivi chiaramente definiti, potranno anche beneficiare dell’imposta sostitutiva ridotta al 10%, contrariamente a quanto avvenuto negli anni scorsi, quando i premi, in assenza di accordi collettivi aziendali e di obiettivi condivisi, erano soggetti alla normale aliquota di tassazione dei redditi da lavoro dipendente.

Nei mesi scorsi l’azienda gallaratese ha visto anche momenti di tensione tra vertici e lavoratori, legate soprattutto alla riorganizzazione dei servizi e al caso specifico di due dipendenti dichiarati in esubero: è di metà dicembre lo sciopero che ha coinvolto diversi dipendenti. Gli accordi di questi giorni sono ovviamente limitati solo alla questione, pur importante, del premio di produzione, ma Praderio sottolinea non a caso il «positivo lavoro svolto con le rappresentanze sindacali» che ha consentito di chiudere l’accordo e di ottenere «chiara definizione degli obiettivi per i lavoratori», la definizione del «legame tra i risultati aziendali, prestazioni individuali e livello del premio erogato», la riduzione della tassazione in capo ai dipendenti (solo il 10%). «La firma degli accordi aziendali rappresenta un passo importante nel processo di riorganizzazione aziendale e di valorizzazione del personale AMSC, processo che, tra le altre cose, prevede anche una serie di corsi di formazione in tema di gestione delle risorse umane, modello organizzativo interno e procedure aziendali, sicurezza».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.