Gli incendi e il silenzio dell’uomo arrestato

Secondo la difesa il leghista arrestato e accusato di essere un piromane, non è ancora in grado di chiarire la propria posizione, ma presto lo farà

E’ durato lo spazio di poche domande, questa mattina, l’interrogatorio del giudice delle indagini preliminari Giuseppe Battarino a S.C., l’uomo accusato di aver appiccato tre incendi nei box di Varese, la scorsa estate, e di conseguenza arrestato su ordinanza di custodia aiutare dalla polizia. Il caso della caccia al piromane di Varese è stato amplificato dal fatto che Stefano Chelazzi, oltre che essere un professionista, era stato nominato dal sindaco nel cda della Fondazione Molina, la casa di riposo della città di Varese. Secondo l’avvocato difensore Alberto Zanzi, S.C. non è ancora in grado di rispondere alle domande del magistrato, poiché la vicenda dell’arresto è stata molto traumatica e vi sarebbe preoccupazione per le sue condizioni di salute.

Il silenzio di oggi, dunque, non sarebbe da interpretare come un trincerarsi dietro la facoltà di non rispondere, ma solo un modo per cercare di recuperare un po’ di lucidità, per poter poi cercare di chiarire la propria posizione. La difesa di S.C. non si sbilancia sulla posizione del proprio assistito, rimane tuttavia quello che il giudice ha scritto nell’ordinanza, e cioè che ci sono gravi e concordanti indizi che incolpano il 42enne.

La vicenda sta tuttavia avendo degli strascichi. La Lega Nord, come scritto nei giorni scorsi, ha espulso S.C. dal proprio movimento senza aspettare il processo, nonostante fosse una persona molto attiva e conosciuta da tutti i militanti. I vertici locali del carroccio hanno ammesso di aver saputo delle voci che riguardavano alcuni problemi comportamentali del loro associato, ma hanno specificato che avevano dato il via libera alla nomina al Molina perché era comunque un incensurato. Di certo è una persona che ha bisogno di aiuto, come ha spiegato il capogruppo in consiglio comunale del carroccio Giulio Moroni, ma è altresì vero che se fossero confermate le accuse, ha assunto dei comportamenti che poetavano essere molto pericolosi per i cittadini.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.