In sala Ratti uno spettacolo su Gigi Riva per i cent’anni dei Lilla

Lo porteranno in scena Francesco e Paolo Pellicini, Matteo Carassini e Fazio Armellini il prossimo 26 novembre. E' l'unico spettacolo su "Rombo di Tuono" autorizzato dallo stesso Riva

Uno spettacolo di teatro canzone su Gigi Riva, realizzato da suoi conterranei come Checco Pellicini e Matteo Carassini (luinesi) e accolto sul palco della sala Ratti di Legnano per i cent’anni dei Lilla, la formazione che lanciò il grande bomber che poi fu mito del Cagliari e della Nazionale. Lo spettacolo, che vede anche la presenza di Paolo Pellicini e Fazio Armellini, si terrà la sera del 26 novembre. Lo spettacolo, di teatro canzone, unico show in Italia ad aver avuto il “placet” di scena da parte dello stesso Gigi Riva, è interamente costruito sulla figura del celebre calciatore nato e cresciuto a Leggiuno sul lago Maggiore. Il titolo dello show prende spunto dalla canzone scritta da Andrea Decio e Francesco Pellicini ("Da Leggiuno in nazionale" il titolo) dedicata appunto a “Rombo di Tuono” .
Tutto nacque quando nel 2006 Francesco Pellicini, attore e scrittore nato a Luino, cantò la canzone “Da Leggiuno in Nazionale” proprio sul campo sportivo di Leggiuno durante un suo spettacolo estivo. In platea, tra il pubblico, la sorella di Gigi Riva – Fausta – la quale, a fine show, commossa, chiamò Gigi per raccontargli di un simpatico artista luinese che aveva cantato una bellissima canzone in suo onore!
Da qui il contatto diretto con Gigi e la nascita di un vero e proprio show a lui dedicato, scritto interpretato e diretto dallo stesso Pellicini.

Lo show, di teatro canzone, andato in scena a Leggiuno per una sentitissima prima nel 2011 è stato replicato a Roma Piazza del Popolo nel 2012 ripercorrendo la carriera calcistica del grande bomber dalla nascita sino ai giorni d’oggi. All’interno dello spettacolo sensibili e toccanti incursioni anche e soprattutto sotto l’aspetto umano con aneddoti di paese, sorprese e testimonianze dirette tramite video di tre personaggi molto legati a Riva: il suo padrino Ubaldo Costantini; Giovanni Costantini, primo accompagnatore e caro amico di Gigi – colui che prima di tutti si accorse del suo grande talento – ed infine il Cerutti, capo reparto dove Riva lavorava prima di esplodere come calciatore.  Canzoni a tema calcistico, musica e recitazione fanno dell’evento un appuntamento davvero originale, imperdibile ed unico nel panorama calcistico teatrale italiano.

Francesco Pellicini: nato a Luino (Varese), Direttore artistico del noto Festival del Teatro e della Comicità Città di Luino lago Maggiore in tour, è altresì coautore della direzione artistica eventi extra musical del Teatro Nazionale di Milano. 4 libri all’attivo, è in procinto di pubblicare il secondo cd musicale. Ha lavorato con Mogol al progetto teatrale Piero Chiara e con i maggiori comici del panorama italiano nei teatri della penisola. Nel 2013, per la regia di Giulio Base, interpreta l’avvocato Gervasini nel film “il Pretore” tratto dal romanzo di Piero Chiara.

Matteo Carassini: nato a Luino, diplomato all’accademia dei Filodrammatici di Milano, cantautore dei Trenincorsa con i quali si piazza al secondo posto in Sanremo giovani sotto la Direzione artistica di Gianni Morandi.

Paolo Pellicini: Professore di filosofia, scrittore. Ha all’attivo due libri, il primo “Lasciati cadere” (Albatros Roma) di recente presentato sulla Radio rai e su Sky tv. Il secondo, "Silenzio, simbolo, sublimazione” con Armando Editore. Chitarrista di Roberto Brivio de I Gufi.

Fazio Armellini: spalla musicale del comico Urbano Moffa (zelig, vincitore del Bravo Grazie), è musicista dalle svariate esperienze di generi: dal pop alla musica classica, dalla musica celtica a quella Irlandese. Nello spettacolo è alla fisarmonica.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Novembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.