Varese corsaro, la Juve Stabia è sconfitta

Una doppietta di Lupoli e una magia di Neto Pereira siglano il 3-2 con cui i biancorossi battono le vespe campane e passano il turno di Tim Cup. Prossima avversaria l'Entella

Il Varese batte 3-2 la Juve Stabia a Masnago e passa al terzo turno di Coppa Italia Tim Cup, dove ad aspettarlo c’è la Virtus Entella, che ha superato ai rigori il Benevento (gara prevista sempre al “Franco Ossola” sabato 23 agosto). Buona la partita dei ragazzi di mister Bettinelli, che dimostrano di avere un’idea di calcio ben chiara in testa e nonostante la fatica cercano sempre di metterla in pratica. Da sottolineare la doppietta di Lupoli, che se continua su questa linea potrebbe essere una risorsa importante, e la fantastica rete di Neto, che segna con un pallonetto dolcissimo, degno del capitano delle migliori serate.
 
CALCIO D’INIZIO – Mister Bettinelli schiera il solito 4-4-2 con Bastianoni in porta, difesa con Fiamozzi, Borghese, Simic e De Vito da destra a sinistra. A centrocampo Zecchin e Cristiano sono le ali con Barberis e Corti in mezzo. In attacco, a fianco di capitan Neto, c’è spazio per Lupoli. Per la Juve Stabia di Giuseppe Pancaro un 4-3-3 con il tridente formato da Nicastro, Bombagi e l’ex Pro Patria Ripa, che ha regalato con un gol su rigore il passaggio del primo turno alle vespe contro il Prato.
 
IL PRIMO TEMPO – Nei primi minuti è la Juve Stabia ad essere più intraprendente e mister Pancaro insiste per una difesa molto alta che più di una volta mette in difficoltà il Varese. I biancorossi provano allora a sfruttare le fasce, ma i primi cross di Zecchin e Cristiano sono imprecisi. Al 18’ un tiro da lontanissimo di La Camera sfiora l’incrocio; due minuti dopo arriva il rigore per il Varese: Cristiano cerca sul secondo palo Neto, che viene strattonato evidentemente da Liotti. Dal dischetto Lupoli spiazza Pisseri per il vantaggio biancorosso. Con il gol il Varese sembra sbloccarsi, ma la tattica del fuorigioco delle vespe è un rebus difficilmente risolvibile dagli avanti varesini. Al 26’ si vede ancora Lupoli, che viene servito in verticale da Neto, ma il diagonale dell’attaccante viene respinto da Pisseri. La Juve Stabia si rivede al 30’ con un diagonale di Ripa respinto da Bastianoni, poi, al 40’, Cristiano lanciato ottimamente a rete da Zecchin, manca l’aggancio decisivo
 
LA RIPRESA – Il secondo tempo si apre con una bella girata di Ripa al 3’ che impegna Bastianoni alla respinta di pugni, ma alla prima occasione in Varese raddoppia: Pisseri sbaglia il rinvio e serve Neto, che dalla trequarti mette in rete con un pallonetto soffice. Le vespe non ci stanno e Jidayi riapre i conti al 12’ con un bolide dai venti metri che si insacca all’incrocio, ma due minuti dopo è ancora Lupoli che rimette due reti di distanza tra le due squadre. Azione iniziata da Neto, il capitano serve Zecchin che allarga per Fiamozzi che in corsa serve in mezzo l’attaccante che a porta vuota mette a segno la doppietta personale. Il Varese a questo punto tenta di abbassare i ritmi, le squadre si allungano e al 25’ Tremolada conclude con un bel sinistro uno scambio apprezzabile con Cristiano, ma Pisseri è attento e para. La gara continua senza regalare grandi emozioni, anche perché le energie iniziano a scarseggiare, ma qualche buono spunto dai piedi delicati di Neto e Zecchin arriva ancora per deliziare i pochi del “Franco Ossola”. Nel finale la caparbietà della Juve Stabia viene ripagata dal gol di Migliorini, che al 47’ sigla il 3-2 girando di testa una punizione dalla fascia sinistra di D’Ancora. I biancorossi si chiudono e non rischiano più fino al fischio finale, che sancisce la vittoria deipadroi di casa, che ora affronteranno al terzo turno la Virtus Entella. 

GUARDA ANCHE:
IL LIVEIL TABELLINOLE INTERVISTELA GALLERIA LE PAGELLE

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Agosto 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.