Apre la “via verde” delle Candie

Un gruppo di volontari ha reso transitabile l'antica "strada vicinale sotto le Candie", da inserire anche in un percorso più ampio allo studio

Una nuova, antica via verde, recuperata dai cittadini con un lavoro "dal basso": è la piccola scommessa vinta dal Comitato Nord di Cassano Magnago, con la strada sotto la collina delle Candie. È un breve  e curato percorso nel verde, realizzato appunto recuperando una via comunale, la "strada vicinale sotto le Candie" (questo il nome ufficiale). «L”amministrazione comunale ci ha affidato la manutenzione della strada vicinale e ha accettato la nostra richiesta d rendere la strada ciclopedonale, dandoci la possibilità di far riscoprire ai cassanesi questo camminamento campestre, antico trottatoio che sembrerebbe risalire al Trecento» spiega Andrea Coerezza, coordinatore del Comitato.
La strada vicinale è il prolungamento campestre verso Ovest della via delle Candie (individuabile agevolmente da Google Maps, per chi volesse scoprirla): nonostante si tratti di poche centinaia di metri, la via ha richiesto un impegno particolare, con soluzioni attente al recupero ambientale legato alla storia: «Abbiamo eliminato rovi e sterpaglie, abbiamo creato due aiuole delimitate con vecchi mattoni prelevati dalla fornace di Sant’Anna, ripuliti uno per uno. Erano un prodotto tipico di Cassano, fatto nelle fornaci: ai piedi della collina si notano ancora le depressioni del territorio in corrispondenza delle cave di argilloso». Piante e fiori inserite nel’ ambiente sono stati regalati dalla Floricoltura Bazzini Paolo, «che ringraziamo profondamente per la donazione». In seguito il Comitato intende posizionare anche delle panchine, per rendere più piacevole il passaggio sotto la collina, sperando di poter coinvolgere artigiani locali.

Galleria fotografica

La via verde delle Candie 4 di 7

Il Comitato Nord ha voluto rendere visibile il lavoro di recupero e valorizzazione, portato avanti insieme alla mobilitazione per la tutela della collina, guardando anche agli esempi virtuosi come ad esempio le vie verdi di Lonate Pozzolo, che comprende la notissima Via Gaggio ma anche la strada di Tinella recuperata più di recente. «Abbiamo voluto dimostrare che è possibile – conclude Coarezza – ai 3500 che hanno firmato e a tutti i cassanesi che credono nel recupero di aree verdi». In futuro l’intenzione è inserire la strada vicinale in un percorso ad anello lungo la collina e la ValPozzolo, che comprenda anche la via settecentesca che passa sotto Villa Buttafava, sopra la strada asfaltata (via Neruda).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Novembre 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La via verde delle Candie 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.