Casali e la vignetta sui migranti, anche Sel chiede le dimissioni

Dopo la pubblicazione sulla pagina facebook di una locandina ritenuta offensiva si muove anche Sinistra Ecologia e Libertà: “Profonda disumanità”

luino 2015

Le sezione cittadina di Sel attacca l’Amministrazione chiedendo le dimissioni del vice sindaco Casali colpevole di aver utilizzato il dramma della morte di centinaia di vite umane solo per uso elettorale”.

I fatti riguardano una locandina pubblicata sulla pagina facebook del vice sindaco luinese Alessandro Casali non più tardi di due giorni fa, a poche ore dalla notiza della morte di centinaia di migranti nel Mediterraneo.

Il post di Casali su Facebook è molto più di una sgradevole manifestazione di razzismo – si legge nel comunicato stampa firmato dal circolo locale di Sel – . E’ la dimostrazione di una profonda disumanità in quanto invoca le terribili tragedie umane che si sono verificate nei nostri mari. Casali non è nuovo a queste uscite furbesche alla ricerca di consensi su temi sensibili nei social network. Questo argomento è troppo doloroso per usarlo come strumento di propaganda politica. Il copione non si presta a nessuna eventuale smentita. Ma come si fa a non provare vergogna in un’espressione così chiara? L’abbandono di Casali dalla vita politica Luinese è l’unica via di uscita”.

Dopo l’attacco da destra, con la nota firmata ieri, lunedì, dal Movimento Italia Nazione, Casali è raggiunto anche dalle parole pesanti provenienti da sinistra.

Continua, nel frattempo, il silenzio da parte del diretto interessato: il diretto interessato, interpellato già ieri da Vresenews preferisce non rilasciare dichiarazioni.

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore