“Dirty Soccer”, piena assoluzione per la Pro Patria

L’avvocato Di Cintio è riuscito a far prosciogliere la società biancoblu con formula piena dal Tribunale Federale Nazionale

tifosi pro patria

Una vittoria sperata, importante, ma per nulla scontata. Un gol che vale molto più di tre punti.

L’Aurora Pro Patria – in merito alla condotta attribuita a Massimiliano Carluccio nel filone dell’inchiesta sul calcioscommese denominata “Dirty Soccer” – è stata prosciolta con formula piena dal Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, presieduto dagli avvocati Salvatore Lo Giudice, Maurizio Lascioli e Marco Santaroni.

L’Avvocato Cesare Di Cintio dello studio DCF Sport Legal, difensore della società biancoblu, è riuscito quindi a dimostrare la completa estraneità del club ed evitare la penalizzazione di tre punti richiesta dalla Procura Federale.

«Un successo pieno – commentano dallo studio Dcf Sport Legal –, la cui importanza è sottolineata dalla pesante condanna inflitta a Carluccio, inibito per 6 anni 6 mesi da ogni incarico all’interno della FIGC e costretto al pagamento di una multa di 110.000 euro».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 04 agosto 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore