Incidente del figlio, truffata anziana

Un caso denunciato dalla polizia, che coinvolge un falso maresciallo dei carabinieri

Lino Banfi testimonial contro le truffe (inserita in galleria)

Il malvivente fingendosi Carabiniere riesce a truffare un’anziana.
Altro esempio di truffa, avvenuto ieri in provincia, è la telefonata ad una anziana signora da parte di una persona che, qualificatosi quale maresciallo dei Carabinieri, è riuscito ad estorcere il pagamento di una somma contante di Euro 2.600 euro per un presunto incidente stradale causato dal figlio della malcapitata.

La vittima si è lasciata convincere ed ha così consegnato i soldi in un luogo convenuto ad un complice che si è presentato poco dopo. La riuscita di questa truffa sfrutta la fiducia che le persone hanno verso le forze dell’ordine. È bene sapere che in questi casi essere sospettosi può smascherarli.

Il consiglio quindi è quello di prestare molta attenzione e di non cedere alle richieste telefoniche di somme denaro. Sono purtroppo tanti gli episodi in cui i cittadini “over 65” vengono avvicinati e raggirati. I casi registrati, infatti, a livello nazionale, mostrano un aumento del 19% nel primo semestre del 2016 rispetto allo stesso semestre dell’anno precedente ma la provincia di Varese, in controtendenza, mostra un decremento dell’8,43%.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore