Tagli alla sanità: Angera, Chiavenna e Sondalo si uniscono in protesta

Nei tre comuni sono comparsi striscioni che dichiarano questa simbolica unione delle strutture ospedaliere che rischiano la chiusura

La protesta delle mamme all'ospedale di Angera

I cittadini in protesta per gli ospedali di Angera e di Sondalo (SO) sostengono l’ospedale di Chiavenna.

Lo hanno comunicato il giorno della manifestazione che si è svolta il 17 dicembre, nel corso della quale nei tre comuni sono comparsi striscioni che dichiarano questa simbolica unione di tre strutture ospedaliere drammaticamente minacciate dai tagli alla sanità. «I nostri ospedali non sono isole in mezzo al mare – dichiarano i portavoce dei tre territori – i nostri ospedali sono ora più che mai punti nodali di una rete per una battaglia di civiltà che tutela le persone e le peculiarità del territorio».

«La salute e il benessere dei cittadini – continuano i portavoce – sono valori assoluti che valgono ad Angera, come a Chiavenna, come a Sondalo e in ogni altra parte d’Italia e del mondo. La nostra protesta unita ricorda a tutti che la tutela di servizi fondamentali per le persone deve essere al di sopra di ogni politica, interesse, indifferenza. Ora che ci sosteniamo a vicenda ci sentiamo più forti di prima e non ci fermeremo fino a quando non tornerà il buon senso».

Tutti gli articoli sull’ospedale di Angera

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore