Autostrade per l’Italia versa i primi contributi agli sfollati di Ponte Morandi

Sono stati eseguiti oggi i primi bonifici per le prime 25 famiglie che hanno fatto richiesta e che sono rimasti senza casa a causa del crollo del ponte

Ponte Morandi, il giorno dopo

Autostrade per l’Italia comunica, attraverso una nota sul proprio sito, che questa mattina (venerdì) sono stati versati dalla società i contributi economici alle prime 25 famiglie coinvolte nell’emergenza causata dal crollo del viadotto Polcevera, tristemente noto come Ponte Morandi.

A beneficio di queste famiglie, che si erano rivolte nelle giornate di ieri e dell’altro ieri ai due Punti di contatto allestiti da Autostrade per l’Italia presso il Centro Civico Buranello e la Scuola Caffaro, sono stati disposti stamane dalla società bonifici con valuta 24 agosto.

Nelle due giornate di ieri e l’altro ieri, sono state in totale 59 le richieste pervenute ai Punti di Contatto: se per 25 famiglie è stato già versato il contributo, per le altre 34 famiglie sono in corso accertamenti per poter procedere al pagamento da parte di Autostrade per l’Italia tra stasera e domattina. Nella giornata di oggi, fino alle ore 13, si sono presentate ai Punti contatto altre 41 famiglie, per le quali sono in corso accertamenti per poter disporre il pagamento.

Autostrade per l’Italia prosegue – in collaborazione con il Comune di Genova e la Regione Liguria – a raccogliere le dichiarazioni dei nuclei famigliari nei due Punti di contatto, per soddisfare le prime necessità dei familiari delle vittime della tragedia di Genova e delle famiglie che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni. Fino alle ore 13 di oggi, in due giornate e mezzo di attività si sono rivolti ai due Punti di contatto circa 100 famiglie colpite dalla tragedia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore