Travolta in Autolaghi, Sesto San Giovanni piange Barbara

Chi era la donna travolta e uccisa in A8. Stava tornando a casa dopo il lavoro con le sue bimbe di 5 anni e 8 mesi

Barbara Fettolini

Le foto sul suo profilo Facebook sono strazianti. È vero: ritraggono una famiglia felice, i bimbi sorridenti, i genitori radiosi ma alla luce di quello che è avvenuto, fanno male al cuore.
Barbara Fettolini, travolta e uccisa in autostrada, sulla A8, mentre cercava di mettere in salvo i suoi bambini dopo un tamponamento, aveva 38 anni ed era una mamma felice, così la raccontano i suoi familiari al Corriere della Sera.

Barbara abitava a Sesto San Giovanni;  martedì sera era andata a prendere le figlie dai suoceri e stava tornando a casa.
Erano circa le 20 e a bordo della sua Clio percorreva l’Autolaghi quando all’altezza di Rho, in direzione di Milano è stata tamponata da una Peugeot guidata da una donna di 37 anni di Monza.

L’auto di Barbara ha fatto un testacoda: lo spavento è stato fortissimo ma questo non ha impedito alla giovane mamma di rimettere l’auto nel giusto senso di marcia. Poi forse la donna è scesa per prendere il triangolo e così ha fatto l’automobilista dell’auto che l’ha tamponata. Una scelta che si è rivelata fatale: sulle due donne è piombata un’auto che le ha viste solo all’ultimo momento.
Barbara è morta sul colpo, l’altra donna è rimasta ferita in maniera grave ed è stato necessario amputarle una gamba. La posizione dell’investitore è al vaglio della polizia stradale di Busto Arsizio.
Le figlie di Barbara, 5 anni e 8 mesi, sono ricoverate al Sacco con lievi ferite.
La più grandicella, dice sempre il Corriere, avrebbe dovuto cominciare la prima elementare.
Laureata in filosofia morale Barbara lavorava alla “Man at work” di Sesto San Giovanni. Ieri l’ufficio è rimasto chiuso in segno di lutto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore