Il Ministro Bussetti delega i temi della scuola al sottosegretario

Con un decreto pubblicato il 17 ottobre, il sottosegretario Giuliano è stato incaricato della maggior parte delle competenze ministeriali

marco bussetti

Trenta deleghe al sottosegretario. Lo scorso 17 ottobre, il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha attribuito a Salvatore Giuliano la gran parte dei suoi compiuti istituzionali.

La notizia non è passata inosservata al mondo della scuola che ha ripreso il decreto uscito sulla Gazzetta Ufficiale.

Tecnica della Scuola scrive:


Nelle deleghe c’è davvero di tutto, dal supporto all’attività delle istituzioni scolastiche autonome fino alla organizzazione generale dell’istruzione scolastica e agli ordinamenti relativi al sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita sino a sei anni, compresa la scuola dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e del secondo ciclo di istruzione e formazione; senza dimenticare curriculi, valutazione e certificazione degli apprendimenti e delle competenze. Giuliano si dovrà occupare anche di classi di concorso e abilitazione all’insegnamento oltre che di reclutamento e formazione iniziale del personale scolastico; e dovrà curare anche tutte le questioni relative alle modalità di inclusione scolastica e dei servizi per l’integrazione degli studenti con bisogni educativi speciali, con DSA, in situazione disabilità, di ospedalizzazione e di assistenza domiciliare, nonché degli studenti stranieri. Anche lo stato giuridico dei dirigenti scolastici e del personale docente della scuola, la formazione dei dirigenti scolastici e il piano nazionale di formazione per il personale docente saranno affidati al sottosegretario Giuliano.
Così come toccheranno a lui tutte le materie legate allo studente.
Di particolare delicatezza, soprattutto in questa fase, sono alcune competenze che prevedono la necessità di curare i rapporti con le regioni (per esempio l’istruzione tecnica e professionale anche in relazione con i sistemi formativi delle Regioni, il diritto allo studio, la formazione degli adulti, l’orientamento e l’alternanza scuola-lavoro). Ovviamente al sottosegretario è anche attribuita la delega di intervenire in nome e per conto del Ministro Bussetti in occasione di interrogazioni parlamentari presentate in aula o in Commissione, come peraltro è già avvenuto nelle settimane precedenti.

Di fatto, quindi, il preside dell’istituto Majorana di Brindisi, candidato Ministro del Movimento 5 Stelle la cui immagine venne offuscata dalla sua partecipazione alla Legge sulla Buona Scuola, ottiene  le competenze del dicastero grazie al decreto firmato proprio dal Ministro Bussetti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore