Uyba “prepotente”: prende le misure a Monza e la manda al tappeto

Esordio casalingo vincente per la squadra di Mencarelli che perde il primo set in volata e poi doma il Saugella Team (3-1) con 23 punti di Grobelna e il dominio a muro

uyba monza pallavolo 2018

Esordio casalingo con il botto per la Unet E-Work Busto Arsizio che dopo Bergamo batte anche il Saugella Team Monza di coach Falasca con un rotondo 3-1 (23-25, 25-21, 25-22, 25-16), regalando ai suoi tifosi una prestazione di alto livello.

Galleria fotografica

Uyba - Monza 3-1 4 di 23

Nel primo set Gennari e compagne, dopo un inizio equilibrato hanno dovuto inseguire ma non si sono mai arrese e hanno dato del filo da torcere alle avversarie soprattutto nella parte finale. Netta supremazia delle padrone di casa nel secondo set, dominato sin dalle prime palle, anche se sul finale si è concesso troppo spazio alle avversarie. Il terzo set è molto combattuto fino all’ultima palla da entrambe le parti mentre il quarto è a netto dominio biancorosso.
Le ragazze di coach Mencarelli sono scese in campo con grandissima determinazione e tutte le 2715 persone presenti sugli spalti hanno accompagnato ogni pallone e sostenuto le giocatrici in ogni momento. Dall’altra parte della rete Monza ha più volete perso lucidità e incisività, non riuscendo a reagire al buon giorno messo in campo dalle bustocche.

MVP della serata e migliore in campo anche per le biancorosse è l’opposta Grobelna con 23 punti (3 ace, 2 muri e 40% positivo), seguita da Herbots (16 punti, 2 ace e 1 muro). Si fanno vedere anche capitan Gennari (13 punti, 1 ace e 2 muri) e la centrale Bonifacio (11 punti e 3 muri). Dall’altra parte capitan Ortolani finisce con 17 punti (3 muri, 37%), seguita da Adams (14) e Orthmann (11). Leonardi chiude invece con il 70% di ricezione positiva contro il 63% di Arvangeli. A muro strapotere di Busto con 13 punti contro i soli 5 delle brianzole.
Archiviata la pratica Monza, c’è poco tempo per recuperare perché domenica si torna a giocare, questa volta in trasferta al Pala Ubi Banca di Cuneo, contro la neo promossa Bosca San Bernardo (inizio gara ore 17).

LA PARTITA

Mencarelli schiera in campo Orro in regia, in diagonale con Grobelna, Botezat e Bonifacio al centro, Gennari e Herbots in attacco, Leonardi libero. Il primo set si apre con un’azione di oltre in minuto che già fa presagire la voglia delle due compagini di darsi battaglia (a spuntarla sono le brianzole per invasione di Bonifacio). Si prosegue punto a punto fino al 12 pari, poi sono le ragazze di coach Falasca a conquistare il primo vantaggio (12-14). Sul 13-16 Mencarelli chiama il primo time out per dare qualche consiglio alle sue, soprattutto alla regista Orro. Sul 16-19 Busto schiera Peruzzo in battuta su Bonifacio ma ad aggiudicarsi il punto sono le ragazze di Monza. Dopo un paio di errori consecutivi delle sue, è coach Falasca a fermare il gioco per poter parlare con Hancock. Al rientro in campo le biancorosse guadagnano subito un altro punto e il finale di set si gioca nuovamente punto a punto (21-22). Mencarelli ferma nuovamente il gioco sul 21-23 per dare indicazioni tattiche alle sue. La veloce di Adams e la pipe di Orthmann chiudono il conto 23-25.
Il secondo parziale si apre con il vantaggio per 3-0 delle padrone di casa, che sembrano aver ingranato la marcia giusta. L’ace di Herbots vale il 7-3 e a questo punto coach Falasca deve fermare il gioco per cercare di sbloccare le sue ragazze, che sembrano aver perso lucidità. Al rientro in campo lo scontro si accende, Ortolani e compagne ricominciano a lottare e vanno a -2 (10-8). La UYBA commette alcuni errori e permette alle avversarie di farsi sotto (13-12 e time out Mencarelli). Il turno in battuta di Grobelna mette in seria difficoltà la difesa brianzola e per la UYBA è +5 (19-14). Sul 21-16 Mencarelli schiera Piani in battuta su Bonifacio ma la giovane butta la palla contro la rete e torna subito in panchina. Capitan Gennari segna il 24-20; Botezat spara fuori la battuta ma anche Hancock sbaglia e il conto set è pari (25-21).

Si riparte in equilibrio (5-6), poi Ortolani e compagne provano a scappare e volano a +3 (6-9). Sull’8-12 Mencarelli ferma il gioco e utilizza fino all’ultimo secondo per parlare con le sue ragazze. Si prosegue con il leggero vantaggio per Monza, ma sul 13-16 le padrone di casa approfittano di una serie di errori delle avversarie e vanno a -1 (15-16). Sul 17-18 cambio al centro con Berti che entra su Botezat. Una bomba di capitan Gennari che atterra il libero Arcangeli, riporta la situazione in parità (19-19). E’ un finale spettacolare che accende ancora di più il tifo sugli spalti del Palayamamay. Sul 23-22 coach Falasca chiama il time out e al rientro in campo l’erroraccio di Ortolani e il murone di Bonifacio chiudono il parziale sul 25-22 (con inutile richiesta di video check della panchina brianzola che si becca i fischi di tutto il palazzetto).
Il turno in battuta di Gennari segna il 4-0 per la UYBA che sembra aver ingranato la marcia giusta. Le biancorosse corrono fino al 7-1, poi regalano 4 punti alle avversarie (7-5) e si fanno rimontare fino al 9-9 e addirittura superare (9-10). Sul 15-12 Falasca chiama il time out per spezzare il gioco ma al rientro in campo Grobelna mette a segno un bellissimo ace. Finale di set a senso unico con Busto che tiene in mano le redini dell’incontro di fronte a una ormai spenta Monza. A chiudere la partita pensano Grobelna e Herbots (25-16).

Unet E-Work Busto Arsizio – Saugella Team Monza 3-1 (23-25, 25-21, 25-22, 25-16)

Busto Arsizio: Piani, Peruzzo, Herbots 16, Grobelna 23, Gennari 13, Cumino ne, Orro 2, Leonardi (L), Bonifacio 11, Meijners ne, Berti 1, Botezat 6. All. Mencarelli.
Monza: Ortolani 17, Arcangeli (L), Partenio 3, Balboni, Devetag, Adams 14, Hancock 3, Begic 9, Orthmann 11, Facchinetti, Bianchini, Bonvicini ne, Melandri 6. All. Falasca.
Arbitri: Prati e Giardini
Note. Busto: ace 8, errori 8, muri 13. Monza: ace 3, errori 12, muri 5. Durata set: 34’ 27’ 30’ 25’. Spettatori 2715.

di
Pubblicato il 01 novembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Uyba - Monza 3-1 4 di 23

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore