Stretta allo spaccio nel bosco del Rugareto, ancora un blitz con due arresti

Identificati 21 soggetti che frequentano il bosco. I carabinieri hanno anche arrestato due persone

carabinieri spaccio bosco rugareto

Alle prime ore della mattinata di oggi, martedì, il Parco del Rugareto è stato passato al setaccio dai carabinieri di Busto Arsizio.

Nella grande area, che si estende in parte anche nel comune di Castellanza, i carabinieri della compagnia di Busto Arsizio hanno svolto un maxi-controllo (posti di blocco, accesso nell’area bosciva, identificazione dei “clienti”) dell’intera area finalizzato al contrasto fenomeno spaccio sostanze stupefacenti (immagine di repertorio).

Nel corso del servizio è stato arrestato un 50enne della zona, pregiudicato e tossicodipendente; l’uomo, nella zona probabilmente per acquistare, alla vista dei militari è fuggito tra la vegetazione ma, una volta raggiunto, e identificato è emerso che doveva scontare una pena detentiva ai domicliari di 3 anni, per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Un 35enne di Busto Arsizio, evidentemente un pusher locale (di altra zona) andato a rifornirsi nel parco, è stato arrestato per spaccio di stupefacenti. L’uomo, disoccupato e pregiudicato, è stato trovato con 30 grammi di hashish e un bilancino di precisione a seguito di perquisizione personale.

Sono stati segnalati, quali abituali assuntori, alla competente autorità amministrativa, in quanto trovati in possesso di modiche quantità di hashish e cocaina 5 soggetti, un 40enne di Busto, un 30enne di Gallarate, un 28enne di Busto, un 24enne di Varese e un 30 enne della provincia di Torino.

Nel corso del servizio, nell’arco di un paio d’ore, sono stati complessivamente identificati 21 soggetti giunti a bordo di 11 veicoli.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore