Assegnati a cinque giovani i premi Toyp

I giovani che si sono distinti quest'anno sono Domenico Marchetti, Martina Ferrari, Monica Neri, Alessio Varisco e Davide Piero Spinelli

premio toyp jci 2019

Assegnati i premi Toyp Varese nella serata di ieri (mercoledì). Le giovani eccellenze 2019 sono Domenico Marchetti, Martina Ferrari, Monica Neri, Alessio Varisco e Davide Piero Spinelli. Questi i cinque giovani talenti selezionati dalla giuria.

La 18esima edizione provinciale del Premio JCI TOYP (The Oustanding Young Persons), l’ambito riconoscimento per giovani talenti promosso dalla sezione di Varese della Junior Chamber International e dal Lions Club Busto Arsizio Host, si é tenuta il 12 marzo u.s. davanti a un folto pubblico ospitato presso l’ICMA – Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni a Busto Arsizio.

La cerimonia-spettacolo, organizzata come sempre con il patrocinio del Comune di Busto Arsizio, ha visto la partecipazione di numerose autorità, tra cui: il sindaco e presidente della Provincia di Varese, Emanuele Antonelli, il Vice Presidente Internazionale JCI Marcin Badura, venuto dalla Polonia, la presidente mondiale 2013 Chiara Milani e il senatore JCI Rudy Collini, Presidente Ascom Busto Arsizio e componente di giunta della Camera di Commercio di Varese, entrambi bustocchi. Oltre al segretario generale della Fondazione comunitaria del Varesotto, Carlo Massironi, che non ho voluto far mancare il suo saluto in apertura di serata.

L’ormai tradizionale iniziativa ha visto anche quest’anno premiare cinque giovani talenti, tra i 18 e i 40 anni, che hanno contribuito al progresso del territorio, facendosi promotori di cambiamenti positivi nelle seguenti cinque categorie: Business, Crescita Personale, Cultura, Ricerca e Volontariato.

Ideato nel 1931 dall’allora presidente della Camera di Commercio degli Stati Uniti, Durward Howes, il premio ha visto riconoscere nel tempo le potenzialità di alcuni tra i più prestigiosi personaggi della storia dell’umanità, quali: John F. Kennedy, Orson Welles, Benigno Aquino e Henry Kissinger. La cerimonia, istituita per la prima volta a livello provinciale a partire dal 2002, premia ogni anno giovani talenti grazie anche alla sinergia tra JCI Varese, guidato quest’anno da Fabio Crespi, e Lions Club Busto Arsizio Host, presieduto da Giovanni Franco Porri.

La serata si è conclusa con rinfresco per tutti i partecipanti, allietato dall’esibizione del “Twin Souls Duo” formato dalle violiniste Michela Carù e Gaia Ghidini.

Di seguito le motivazioni della giuria.

Business

Motivazione
Per aver lanciato con successo un progetto unico nel suo genere, ed aver sviluppato una nuova idea in grado di donare momenti di gioia a grandi e piccini, impersonificando il valore JCI secondo il quale “la libertà degli uomini e dell’impresa è il primo fattore per il raggiungimento della giustizia economica”.

Vince il Premio TOYP Varese 2019 nella categoria Business, Domenico Marchetti.

Volontariato

Motivazione
Per essere diventato l’esempio che con l’impegno e la determinazione si possono abbattere i muri del pregiudizio, dimostrando che “porsi al servizio dell’umanità costituisce l’azione più nobile della vita”.

Vince il premio Toyp Varese 2019 nella categoria Volontariato, Martina Ferrari.

Ricerca

Motivazione
Per aver sviluppato e messo in pratica soluzioni innovative e sostenibili applicabili all’analisi del bisogno, così come insegna il JCI Active Citizen Framework.

Vince il Premio Toyp Varese 2019 nella categoria Ricerca, Monica Neri.

Cultura

Motivazione
Per esser riuscito a portare a grandi livelli la sua passione, ricevendo notevoli apprezzamenti dalla critica e coinvolgendo nel suo progetto creativo appassionati da una quarantina di nazioni, declinando così a livello artistico il valore JCI secondo cui ”la fratellanza dei popoli trascende la sovranità delle nazioni”.

Vince il premio Toyp Varese 2019 nella categoria Cultura, Alessio Varisco.

Crescita Personale

Motivazione
Per la sua passione e determinazione nel rialzarsi, nell’avere fiducia in se stesso affrontando le sfide quotidiane della vita senza mai arrendersi, dimostrando così il valore JCI secondo cui “la personalità umana è la più preziosa delle ricchezze”.

Vince il premio Toyp Varese 2019 nella categoria Crescita Personale, Davide Piero Spinelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore