L’intelligenza di Tepic al servizio della Pallacanestro Varese

La società annuncia la firma dell'ingaggio annuale del serbo. Il commento di Conti: «Sa fare tante cose che saranno molto utili alla squadra»..

milenko tepic pallacanestro varese

Esperienza, duttilità e tanta intelligenza. La firma di Milenko Tepic alza sensibilmente il livello della Openjobmetis 2019-2020.

Un giocatore duttile, che potrà essere utilizzato da coach Caja da ala piccola e da guardia e che avrà un ruolo fondamentale nelle rotazioni partendo dalla panchina, ma anche nello spogliatoio.

Classe 1987, nella bacheca di Tepic brilla l’Eurolega vinta nel 2011 con il Panathinaikos.

In Italia ha già vestito i colori di Capo d’Orlando e di Brindisi, mentre nell’ultima stagione è stato tesserato con il Paok di Salonicco; poco più di 7 punti e 4 rimbalzi a partita.

Le capacità del serbo non si notano nei numeri, ma nella capacità di aiutare la squadra, come ammette il general manager biancorosso Andrea Conti: «Nel pensare la squadra con coach Caja abbiamo sempre voluto inserire un giocatore dalla panchina che fungesse da “guida” e che avesse intelligenza cestistica. Milenko ha queste caratteristiche; proviene da una scuola di alto livello e ha avuto maestri eccellenti. Sa fare tante cose che saranno molto utili alla squadra».

Il Curriculum tracciato da Pallacanestro Varese:

Nato a Novi Sad il 27 febbraio 1987, Milenko Tepic fa il suo esordio nel basket professionistico nel 2002 con la canotta del NIS Vojvodina, con la quale inizia una carriera brillante e ricca di trofei. Nel 2006, infatti, approda nel glorioso Partizan Belgrado con cui fa filotto: 3 campionati serbi, 3 titoli della Lega Adriatica, 2 coppe di Serbia e il titolo di MVP della stessa competizione nel 2008. Nel giugno del 2009 sigla un accordo con il Panathinaikos, aggiungendo in bacheca due campionati greci e soprattutto l’Eurolega del 2011. Terminata l’esperienza ad Atene, veste le canotte di Sevilla e Lietuvos Rytas. Nel dicembre del 2013 torna a Belgrado e vince nuovamente il campionato. Dopo la stagione 2015-2016 tra le fila del PAOK, approda a Capo d’Orlando contribuendo alla qualificazione del team siciliano ai quarti di finale playoff (8.6 punti, 5.5 rimbalzi e 3 assist in campionato, 11.8 punti, 6.5 rimbalzi e 4.3 assist in post season). Nell’estate del 2017 arriva la chiamata di Brindisi con cui raggiunge la salvezza totalizzando 8.3 punti in 26’, 3.7 rimbalzi e 2.1 assist. Tornato al PAOK Salonicco, chiude la scorsa stagione a 7.3 punti in 28’ e 4.2 rimbalzi. Atleta esperto, duttile e capace di esaltare le doti dei compagni di squadra, ha raccolto titoli anche con la propria Nazionale. Medaglia d’oro ai Campionati Europei U16, U18 e U20, ha partecipato a un Mondiale e a varie edizioni di Eurobasket conquistando una medaglia d’argento nel 2009.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore