Insieme per pulire i boschi della Valle Olona

Sempre più numerose, anche in valle Olona, le iniziative di sensibilizzazione per promuovere il rispetto per l’ambiente, con giornate ecologiche per pulire i boschi e allontanare la criminalità

passeggiata ecologica boschi spaccio

Qualcosa si muove. Si muove nelle coscienze delle persone, nella loro voglia di impegnarsi per l’ambiente che li circonda e per il futuro della loro comunità.

Succede con tante iniziative che stanno attraversando il bel Paese nella sua interezza, che arrivano nella nostra provincia e si fermano in valle Olona, dove in tanti comuni la gente è uscita di casa…ed è entrata nei boschi.
Due gli obiettivi primari: il primo è pulire parchi e boschi, dando un segno concreto di fermezza nei confronti di chi inquina e abbandona rifiuti, incurante dell’importanza di rispettare la natura e di impegnarsi per il futuro del pianeta.

Il secondo obiettivo è “riappropriarsi” di questi spazi e “respingere” metaforicamente tutta la criminalità che sfrutta gli spazi verdi dei comuni, spesso isolati dal centro abitato, per dar vita ad aree di spaccio e delinquenza, dove i comuni cittadini hanno timore di mettere piede. Una passeggiata nella natura, dunque, per lanciare un messaggio forte e chiaro a chi pregiudica la bellezza del territorio e l’incolumità di chi lo abita.

E’ il caso di Marnate, che con l’iniziativa “A spasso nel bosco” ha dato avvio ad un rituale capace di coinvolgere tutta la collettività. A questa marcia pacifica nei boschi, avvenuta per la prima volta a luglio e ripetuta recentemente, sabato 14 settembre, si sono uniti anche i comuni di Gorla Minore e Rescaldina: partendo da piazza Paolo VI a Nizzolina un gruppo numeroso e ricco di buonumore ha trascorso ore piacevoli e ricche di significato.
Una settimana dopo è stata Gorla Maggiore a muovere la comunità all’unisono grazie ad una camminata con pulizia del bosco, attraversando il Percorso Vassallo verso la Baragiola: anche in questo caso una “Giornata dell’ambiente” ricca di entusiasmo e partecipazione.

passeggiata ecologica boschi spaccio

Lo stesso giorno lo slogan “Viviamo i nostri boschi” è risuonato per i boschi del parco Rto a Castiglione Olona, quando un folto gruppo di cittadini, accompagnati dalla Protezione civile e dalle Guardie ecologiche volontarie, ha scelto di “contrastare e dire a basta alle attività illecite di spaccio presenti nei boschi e riappropriarsi così di questi spazi”.

Il 20 settembre a fare la differenza sono stati i più piccoli: a Olgiate Olona due classi dell’istituto comprensivo statale Beato Contardo Ferrini sono infatti state accompagnate al parco Gonzaga per una giornata di pulizia delle aree verdi. Una lezione importante di educazione civica che, secondo gli insegnanti, avrà un valore aggiunto perché saranno i giovani a farsi poi promotori, con le loro famiglie, di queste buone regole di comportamento.

passeggiata ecologica boschi spaccio

Legambiente, da sempre impegnata nella sensibilizzazione su questi temi, con l’iniziativa “Puliamo il mondo” ha quindi visto il coinvolgimento di tante Amministrazioni comunali, di associazioni e cittadini, che, indossate scarpe comode e guanti, hanno dedicato tempo ed energie per dar vita a questa onda verde. Un movimento pacifico, ma ricco di grinta ed entusiasmo, che non si esaurisce qui, ma che vedrà nei prossimi giorni altri momenti di impegno in difesa della natura.

Sarà infatti la volta dei cittadini di Castellanza, che aderiranno alla giornata ecologica sabato 28 settembre, partendo dalla piazza del Municipio. Stessa nobile intenzione per i comuni di Fagnano Olona e Gorla Minore, che domenica 29 settembre alle 8.30 si muoveranno rispettivamente da piazza Cavour e da via Enrico Mattei.
Tanti luoghi, disseminati in valle Olona, che i cittadini non vogliono abbandonare nelle mani di delinquenti e di chi non rispetta l’ambiente.

di
Pubblicato il 26 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore