L’arte invade le vie del Natale con “Buskers Arsizio”

L'iniziativa è organizzata da Comitato Commercianti del Centro Cittadino e dalla cooperativa Il villaggio in città. Artisti strada invaderanno i quartieri e il centro

presentazione buskers arsizio alessandra ceccuzzi elis ferracini

La città inizia a percepire una certa aria natalizia e i primi a muoversi sono, come sempre in questi casi, i commercianti: se il week-end scorso l’amministrazione ha inaugurato le nuove luminarie, il prossimo sarà all’insegna del festival degli artisti di strada “BUSker ARSizio” che porterà in centro e nelle periferie arte e talento.

L’idea, nata dal Comitato Commercianti Centro Cittadino in collaborazione con Elis Ferracini, ha l’obiettivo di coinvolgere luoghi e famiglie di tutta la città nei festeggiamenti in prossimità del Natale promuovendo le attività commerciali che sostengono il progetto, offrendo anche l’occasione di imparare a conoscere il teatro di strada attraverso il gioco.

Vedrà coinvolti nella giornata di sabato 30 novembre i quartieri al di fuori del centro pedonale, estendendo l’offerta ai quartieri proprio per diffondere l’idea del “Natale per tutta la città” e creare così attesa e lancio per la giornata successiva, domenica 1 dicembre, quando gli artisti si esibiranno per le strade e le piazze del centro città: «Ci saranno aree dove gli spettacoli saranno programmati dalle 9 compagnie invitate – dichiara Ferracini, coadiuvato dalla presidente del Comitato Commercianti Centro Cittadino Alessandra Ceccuzzi – tutte costituite da artisti di fama e rilevanza nazionale, e altre aree off, nelle quali si darà la possibilità ad altre realtà di partecipare, incrementando così l’offerta della giornata».

Nello stesso contesto è stato presentato anche il progetto “Labbo Natale”, uno spazio ricavato nel cortile della Residenza del Conte, nel quale, nei week-end da venerdì 6 dicembre fino a domenica 22 sarà possibile per bambini e ragazzi apprendere i rudimenti per creare burattini, copioni, maschere, scenografie e storie. Le attività saranno gestite dai ragazzi di alcune scuole di Busto (Crespi e Verri), coordinati dagli operatori della cooperativa “Il Villaggio in Città” nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro.

«L’idea di proporre un’attività di questo tipo – dice Enza Schillaci della cooperativa – riflette il fatto di unire le forze tra commerciati e forze della società per spingere la gente ad uscire di casa, di vivere il centro, e contemporaneamente far imparare l’arte dei burattini, e in generale di animare oggetti inanimati, in modalità calibrata per ogni bambino. L’obiettivo finale è quello di far uscire lunedì 23 dicembre l’esperienza dallo spazio, facendo sfilare per la città i manufatti che gli utenti creeranno e magari costruire un qualcosa di programmatico. Ringraziamo moltissimo SO.CE.BA. che ci ha concesso gratuitamente l’utilizzo dei locali, che da negozio sfitto diventano una risorsa per la comunità».

Parole anche per il presidente di ASCOM, Rudy Collini: «Sono molto colpito da questa iniziativa perché unisce l’aspetto commerciale e sociale in un progetto più ampio, visto che oggi le attività commerciali svolgono anche una funzione sociale di presidio e controllo: a riprova che mettendo insieme le forze si crea un valore aggiunto molto alto. Bello il fatto che si parta dalle periferie, cosa già successa con le luminarie, per avere uno sguardo a 360 gradi su quello che offre la città. Questo spazio, infine, accende la luce su luoghi che magari prima erano solo di passaggio ma che adesso pian piano stanno rinascendo, e credo che sia il primo passo per un coinvolgimento attivo del comparto immobiliare, facendogli capire che anch’esso ha un ruolo sociale importante e che da queste iniziative ci guadagnano tutti».

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.