Collari d’Oro, protagonisti gli atleti varesotti

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha premiato gli atleti con il massimo riconoscimento sportivo italiano

collari d'oro 2019

Si è svolta oggi, lunedì 16 dicembre, la celebrazione delle consegne dei Collari d’Oro 2019, la massima onorificenza sportivo italiano. (Foto Finp)

A premiare i tanti atleti che si sono contraddistinti nell’anno solare, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli.

C’è stata una forte rappresentanza del varesotto, grazie alla folta pattuglia della Polha ma anche a Daniele Cassioli, che si è dimostrato il leader mondiale assoluto dello sci nautico per non vedenti.

Della Polha, premiati per i risultati ottenuti a settembre ai Mondiali di nuoto paralimpico, Arianna Talamona, Simone Barlaam, Federico Morlacchi e Arjola Trimi.

Premiati anche i campioni del mondo di pallanuoto del Banco Bpm Sport Management Stefano Luongo ed Edoardo di Somma, ora alla Pro Recco, Vincenzo Dolce e Gianmarco Nicosia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.