Maschio e quarantenne: la principale vittima della dipendenza

Ats Insubria ha riattivato il Tavolo tecnico per l’Osservatorio delle tossicodipendenze. Casi in aumento in tutti i settori: droga, alcol, tabacco ma anche shopping, gioco, internet e alimentazione

alcolismo

Sono quasi 4500 le persone in cura in provincia di Varese perché affetti da dipendenza. Droga, alcol, tabacco, gioco, ma anche shopping o i cosiddetti “hikikomori”, coloro che si isolano dalla società per vivere una vita soprattutto virtuale.

UN TAVOLO TECNICO OPERATIVO 
I dati dei pazienti dei servizi legati alle tossicodipendenze sono in aumento. Per questo motivo nel corso del secondo semestre del 2019, la Dottoressa Ester Poncato, Direttore Socio Sanitario di ATS Insubria, ha riattivato il Tavolo tecnico per l’Osservatorio delle tossicodipendenze.

«Si tratta di un organismo strategico per il monitoraggio e la lettura dei fenomeni di abuso e dipendenza da sostanze psicoattive, alcool, tabacco, gioco d’azzardo e new addiction, ovvero le dipendenze da uso di smartphone, internet, sex, shopping compulsivo e disturbi riguardanti le condotte alimentari – spiega la dott.ssa Poncato – Obiettivo dell’Osservatorio è fornire elementi di conoscenza utili per definire la programmazione di interventi di prevenzione e cura, in collaborazione con i responsabili delle strutture pubbliche per le dipendenze – SerD – delle tre ASST che compongono l’ambito territoriale di riferimento – ASST Lariana, ASST Sette Laghi, ASST Valle Olona – e i referenti delle comunità terapeutiche accreditate con ATS Insubria. Sono stati condivisi, inquadrati e analizzati i principali trend in riferimento all’utenza, alla tipologia di sostanza primaria consumata, alla composizione di genere e alla tipologia di offerta di cura».

CHI SONO I PAZIENTI
I Servizi ambulatoriali specialistici pubblici e privati accreditati per il trattamento delle dipendenze di ATS Insubria hanno intercettato, nel 2018, 8.313 soggetti, di cui 7.623 pazienti dei SerD e 690 soggetti inseriti in percorsi di cura nelle comunità terapeutiche.

ASST SETTE  LAGHI

Nelle ASST del Territorio di Varese sono presenti 7 Servizi per le dipendenze, rispettivamente a Varese, Arcisate, Tradate e Cittiglio: ASST Sette Laghi ha effettuato la presa in carico totale di 2.188 utenti.

ASST VALLE OLONA
A Busto Arsizio, Gallarate e Saronno, nell’ambito dell’ASST Valle Olona è stata registrata la presa in carico totale di 2.331 soggetti.

I territori di Varese e Como presentano un incremento nel numero di pazienti rispetto l’ultima rilevazione statistica del 2015 in cui la presa in carico totale registrava 6.867 utenti di cui 4.105 nel territorio varesino e 2.762 in quello comasco.

TOSSICODIPENDENZA
Le ASST del territorio dell’Insubria hanno visto un netto aumento di utenti tossicodipendenti passando da 1.894 nel 2015 a 2.956 nel 2018 nel territorio di Varese e da 1.721 a 2.343 in quello di Como.

GIOCO PATOLOGICO
Il numero di soggetti giocatori sembra in leggero aumento: 353 gamblier nel 2015 in ATS Insubria – di cui 235 a Varese e 118 a Como, rispetto i 411 gamblier rilevati nel 2018 – di cui 251 a Varese e 160 a Como.

ALCOL
Aumenta anche il numero di soggetti alcol dipendenti: 1.488 nel 2015 in ATS Insubria – di cui 1.042 a Varese e 446 a Como, rispetto i 1.737 pazienti alcolisti rilevati nel 2018 – di cui 1.184 a Varese e 553 a Como.

In entrambe i territori si verifica un aumento di utenti detenuti 744 nel 2015 – di cui 419 a Como 325 a Varese, 1.037 nel 2018 – di cui 545 a Como e 492 a Varese.

PREVALENZA DI UTENTI MASCHILI
Il rapporto tra utenti maschi e femmine è in linea con il trend nazionale, rilevando una preponderante presenza maschile pari, mediamente, all’83% circa del totale degli utenti.

I trattamenti erogati, dalle 20 strutture terapeutiche accreditate sul territorio di ATS Insubria, sono stati complessivamente 841, di cui 310 a Como e 531 a Varese; la fascia d’età maggiormente coinvolta appare essere quella dei 35-49 anni con particolare interesse per la classe 40-44 che rileva 141 pazienti in cura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore