Boom di visitatori al Belvedere di Palazzo Lombardia

Nell'ultimo giorno di apertura al pubblico sono state registrate quasi 4mila presenze. Fontana: "È una delle nuove mete turistiche in città"

belvedere palazzo lombardia

L’apertura domenicale al pubblico del Belvedere di Palazzo Lombardia, sede della Regione, per le festività natalizie e prolungata sino all’ultimo fine settimana di gennaio, ha fatto segnare un vero e proprio boom di presenze.

Invogliate dalla giornata di sole, oggi quasi 4.000 persone hanno ammirato lo spettacolo dal 39° piano della sede della Giunta regionale, attendendo il proprio turno anche per oltre un’ora.

“Il Belvedere ha un grande appeal su bambini, giovani e adulti – ha sottolineato il governatore Attilio Fontana -. I numeri delle visite confermano come sia ormai una delle nuove mete turistiche della città. Una realtà che mi riempie di orgoglio e che aiuta anche ad avvicinare i cittadini alle istituzioni”.

REPLICHE IN PRIMAVERA PER I 50 ANNI DELLA REGIONE – Dal 7 dicembre a oggi sono stati circa 20.000 i cittadini e i turisti che hanno provato l’emozione di ammirare Milano e le montagne lombarde dal salone all’ultimo piano del grattacielo di 161,3 metri, in calcestruzzo, acciaio e vetro, firmato da Pei Cobb Freed & Partners, Caputo Partnership e SDPartners. Le prossime aperture domenicali del Belvedere sono previste in primavera, nell’ambito del programma di eventi che celebrerà i 50 anni della nascita di Regione Lombardia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore