Facebook lancia i pagamenti via Whatsapp

Prende il via in Brasile la sperimentazione di WhatsApp Pay, una funzione che permetterà di scambiare denaro e fare acquisti via chat

Generico 2018

Ad annunciarlo, con un post su Facebook, è stato direttamente Mark Zuckerberg: è partita la sperimentazione dei pagamenti via WhatsApp. Per il momento il servizio sarà disponibile esclusivamente in Brasile e si muoverà in due direzioni. Da un lato permetterà ai privati di inviarsi somme di denaro, dall’altro consentirà alle piccole attività di utilizzare le chat come canale di vendita.

Le transazioni si baseranno su Facebook Pay, la piattaforma che Facebook, proprietaria di WhatsApp, ha lanciato lo scorso anno. Gli utenti dovranno agganciare il proprio conto corrente all’applicazione e potranno autorizzare le transazioni attraverso le impronte digitali o un codice numerico a sei cifre.

WhatsApp Pay, questo il nome scelto per la nuova funzione, è al momento gratuita per gli utenti. Saranno le aziende che lo utilizzeranno a versare una commissione sulle somme ricevute. Per valutare il potenziale impatto dell’introduzione dei pagamenti tramite WhatsApp basti pensare che a gennaio l’applicazione acquistata da Facebook per 19 miliardi di dollari ha raggiunto i 2 miliardi di utenti nel mondo.

Riccardo Saporiti
riccardo.saporiti@gmail.com

VareseNews è da sempre un ottimo laboratorio per sperimentare l'innovazione digitale nel giornalismo. Sostienici in questa ricerca!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.