Marnate, tanti i cantieri aperti in paese

Grazie ai contributi regionali per l'emergenza Covid, sono stati aperti cantieri e manutenzioni stradali in diversi punti del paese

Generica 2020

Il cartello “Lavori in corso” campeggia in diversi punti del paese, con qualche disagio sicuramente ma con la promessa delle migliorie che questi cantieri porteranno.

Il sindaco Elisabetta Galli illustra cosa attende Marnate: «Sono arrivati i fondi regionali per l’emergenza Covid: abbiamo deciso di destinarli a quelle zone del paese in cui era a nostro avviso necessario intervenire».

In primis il collegamento fra Marnate e Nizzolina: «Si è pensato di occuparci del marciapiede di via De Gasperi, così da rendere migliore il tragitto per arrivare alla frazione nizzolinese. Lì, inoltre, daremo una soluzione all’area fra le vie Ticino, Di Vittorio e De Gasperi, mettendo in sicurezza il transito. In passato, in quell’angolo del paese si sono verificati incidenti anche mortali, pertanto punteremo a mettere in sicurezza la zona».

«Fra le altre opere – prosegue il primo cittadino – annoveriamo la riparazione dei tetti delle case di proprietà comunale, in via Roma (le case popolari, ndr), e la sistemazione dei locali in via Italia, quelli relativi all’ex banca, che si trasformeranno in una nuova aula/studio per le attività sociali e culturali comunali».

Quattro interventi finanziati con i contributi regionali, che si sommano ai cantieri già aperti dal Comune: «Ci stiamo occupando dell’asfaltatura delle strade in via Roma e via Prospiano, del semaforo di via Morelli e infine della realizzazione dei nuovi loculi del cimitero. Avremmo voluto ultimarli per la ricorrenza dei Morti del 2 novembre, non è stato possibile, ma a breve anche questo lavoro sarà concluso. Chiedo ai nostri cittadini un po’ di pazienza per tutti questi cantieri – sottolinea Galli – stiamo cercando di migliorare il paese, con la manutenzione e l’aumento della sicurezza».

Il sindaco tiene a ringraziare soprattutto i dipendenti comunali che stanno seguendo questi lavori: «Il mio grazie va all’ufficio tecnico, che oltre agli impegni di ordinaria amministrazione si sta occupando di questi progetti con attenzione e serietà. Il loro impegno è lodevole».

di
Pubblicato il 30 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore