Il tuffo di una rara strolaga maggiore al Parco della Quassa

Fotografata dal Gruppo Insubrico di Ornitologia, il raro uccello è stato osservato anche sulla sponda piemontese del Lago Maggiore

Strolaga Maggiore

Foto e video di Luca Giussani

 Una strolaga maggiore, specie migratrice rara in Italia e svernante irregolare, ripresa in tutta la sua bellezza a nuoto tra il golfo della Quassa e la sponda piemontese del Lago Maggiore.

 Originarie dell’Islanda – ma anche della Groenlandia e della Regione Neartica del Nord America – durante gli inverni le strolaghe (nome scientifico Gavia Immer) si spostano lungo le coste europee, in particolare Scandinavia, Isole Britanniche e coste atlantiche della Francia.

Come spiegato da Roberto Aletti del Gruppo Insubrico di Ornitologia (GIO), l’uccello acquatico si tuffava in cerca di cibo nel Sud del Verbano insieme a una strolaga mazzana (Gavia Artica).

«È stato molto interessante verificare durante l’osservazione, e successivamente dalle foto e dai filmati, le differenze tra le due specie – scrive Aletti –. In provincia di Varese sono documentate in totale altre dieci segnalazioni, la più recente risale ad ottobre 2018 sul Lago di Varese mentre le altre, ad eccezione di una sola osservazione sul fiume Ticino in località Porto della Torre (gennaio 2006), sono tutte relative al Lago Maggiore (anni: 2008 2007 2006 1997 1930 1926 e 1867)».

La strolaga è stata osservata una prima volta da Luca Giussani che l’ha fotografata tra Ispra e Ranco lunedì 15 dicembre per poi essere avvistata anche il giorno seguente da Luca Bergamaschi e D. Panaretti dalla sponda piemontese di Arona.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.