Openjobmetis in “missione salvezza”: a Masnago arriva la Reyer Venezia

Turno infrasettimanale in Serie A: i biancorossi tornano a Masnago per ospitare l'Umana (mercoledì 14, ore 18,30). Derby in casa De Nicolao e tra i due sponsor "colleghi". La squadra di Bulleri vuole due punti per avvicinarsi all'obiettivo di restare in Serie A

Unahotels Reggio E. – Openjobmetis Varese 95-77

Dimenticare Reggio Emilia, dribblare le polemiche legate ad Attilio Caja, focalizzarsi sull’obiettivo e provare a raccogliere un altro scalpo di una “grande” del campionato. A distanza di tre giorni dal KO contro la Unahotels, che ha trattenuto Varese nelle sabbie mobili della bassa classifica, la Openjobmetis torna in campo e ritrova mercoledì 14 (ore 18,30) il parquet di Masnago – non si gioca qui dal 28 marzo – che sarà teatro della sfida alla Umana Reyer Venezia.

Una partita dai tanti significati di contorno – dalla sfida di casa De Nicolao al duello tra due sponsor che si stimano ma che fanno lo stesso mestiere – che però conta soprattutto per una cosa: per la salvezza anticipata della formazione di Bulleri. Alla fine del campionato mancano infatti solo quattro partite (compresa questa) e quattro sono anche i punti di vantaggio sull’ultima posizione occupata da Cantù, con i brianzoli beffati domenica sia sulla sirena da Trento, sia dopo la sirena dal giudice sportivo. Il quale ha respinto – ma era prevedibile – il ricorso dell’Acqua San Bernardo che contestava una decisione arbitrale (canestro di Leunen assegnato da 2 punti con il dubbio che fosse da 3).

Se Varese strappasse il successo ai lagunari, compirebbe un balzo in avanti verso la permanenza in Serie A: la matematica sarebbe ancora contraria ma è chiaro che salire a quota 20, anche per via delle numerose altre squadre invischiate, sarebbe utilissimo, specie se Brescia dovesse battere Cantù. Naturalmente però, Scola e compagni avranno bisogno di una nuova impresa: Venezia è senza dubbio una delle favorite almeno per la semifinale e la differenza in classifica con le tre capolista (36 punti per Brindisi-Milano-Virtus, 30 per l’Umana) si spiega anche con i problemi legati al Covid con cui ha dovuto fare i conti la squadra di De Raffaele.

La Reyer, soprattutto, è la squadra che ha dato maggiore continuità negli anni al proprio progetto, un cammino che ha portato a Venezia due storici scudetti, una Coppa Italia e una Fiba Europe Cup. Il nucleo del team di De Raffaele (il coach che ha firmato le vittorie) è formato da giocatori che sono stati confermati anno dopo anno e che vantano una qualità importante per il campionato italiano: Daye e Watt sotto canestro, gli ex De Nicolao e Cerella, Stone, Bramos (infortunato), Tonut rappresentano lo zoccolo duro di una squadra che ha sempre dimostrato di sapersi compattare nei momenti cruciali. Ecco: se si può trovare invece un difetto è che talvolta, magari in partite meno decisive, gli orogranata hanno perso la trebisonda come è successo anche di recente nella sconfitta con Trento (Venezia era nettamente avanti prima del crollo). O negli anni scorsi quando la Openjobmetis ha centrato qualche vittoria insperata sulla Reyer.

Insomma, non bisogna partire già sconfitti anche perché i biancorossi visti con Trento o con Milano possono davvero provare a compiere l’impresa sui veneti. Attenzione però a non ripetere gli errori visti alla Unipol Arena: vietato avere un approccio che non sia quello feroce mostrato nel mese di marzo, vietato lasciare spazi alle conclusioni personali, vietato in generale pensare di partire alla pari con l’Umana. I peccati di presunzione si pagano sempre a caro prezzo. De Raffaele non avrà né Bramos né Fotu ma l’organico a sua disposizione – ai giocatori già citati aggiungiamo Chappell, Clark, Mazzola, Vidmar e il giovane Casarin. Praticamente l’imbarazzo della scelta.

Varese giocherà con le canotte listate a lutto per ricordare Dodo Colombo e osserverà un minuto di silenzio in memoria dell’ex allenatore biancorosso, il cui funerale si terrà poche ore prima della palla a due. Dedicargli una vittoria e magari la salvezza, sarebbe davvero una bella cosa.

DIRETTAVN

La partita della Enerxenia Arena sarà raccontata, azione dopo azione, dal consueto liveblog di VareseNews, già a disposizione dei lettori dal martedì pomeriggio. All’interno notizie, curiosità, statistiche e il sondaggio-pronostico della vigilia. Per intervenire è sufficiente scrivere nello spazio commenti o usare l’hashtag #direttavn su Twitter o Instagram. Per accedere al live, CLICCATE QUI.

IL PROGRAMMA (27a giornata): Pesaro-Brindisi (ore 18); VARESE-Venezia (18,30); Cremona-Bologna (19); Brescia-Cantù (19,30); Trento-Trieste (20); Sassari-Milano (20,45); V. Bologna-Treviso (mercoledì 21). Riposa: Reggio Emilia.

CLASSIFICA: Brindisi*, Milano, V. Bologna^ 36; Venezia 30; Sassari**, Treviso^ 28; Trieste 22; Trento, Pesaro 20; F. Bologna, VARESE, Cremona, Brescia, Reggio Emilia^ 18; Cantù 14.
^ 25 partite – * 23 partite – ** 22 partite

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.