Sfreccia a 105 all’ora al valico, 40enne denunciato (e senza moto)

Rombava all'alba al valico di Faloppia nei dintorni di Chiasso, al doppio della velocità consentita

Polizia cantonale

Rombava all’alba al valico di Ponte Faloppia nei dintorni di Chiasso, al doppio della velocità consentita: per questo è finito nei guai un 40enne cittadino italiano residente in Italia.

La Polizia cantonale era impegnata in un controllo della velocità effettuato venerdì 16 aprile su via Resiga a Novazzano (la strada che va a Chiasso dal valico di Faloppia): poco dopo le 6 gli agenti hanno visto sfrecciare la moto viaggiava ad una velocità di 105 chilometri orari, dove il limite è di 50.

L’uomo – subito identificato – è stato denunciato al Ministero pubblico quale pirata della strada per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale. Gli è stato inoltre intimato il divieto di circolazione in Svizzera e si è proceduto con il sequestro del veicolo.

“Si ricorda che la velocità elevata permane una delle maggiori cause di incidenti, con esiti anche gravi e/o letali. Si rinnova dunque l’invito ai conducenti a rispettare i limiti a tutela della propria incolumità e di quella degli altri utenti della strada”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.