Ricerca

» Invia una lettera

“L’amministrazione di Varese ha fatto molte proposte per l’archivio, e ora ha anche un vincolo”

primavera a villa Mirabello Fiorella Pozzi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

22 maggio 2019

Egregio direttore,

Mi sembra purtroppo che il sig. Belli, che vi ha scritto, sia molto poco informato sull’argomento Centro studi preistorici. D’altronde, nonostante abbia fatto parte della Commissione Cultura come membro delegato, si è ben guardato dal partecipare alle sedute in cui si è trattato l’argomento CSPA.

E quindi riassumiamo succintamente, ancora una volta, i termini della questione. Già a fine 2017 l’amministrazione comunale, in vista della scadenza del contratto decennale col CSPA, aveva anticipato all’Associazione una soluzione per collocare il fondo librario presso l’Archivio Storico di via XXV aprile. Non in una sede qualunque.

A gennaio 2018 l’Amministrazione propone una bozza di accordo per una nuova convenzione. Ma, nonostante le promesse, l’Associazione non dà alcun seguito alla proposta dell’Amministrazione. Senza dare spiegazioni.

Per tutta risposta il 5 aprile 2018 la Presidente del CSPA c’informa che “è stata presentata al Soprintendente Archivistico e Bibliotecario per la Lombardia la “Richiesta di dichiarazione di notevole interesse storico-culturale dell’Archivio e della Biblioteca specialistica del Centro”.

A giugno 2018 l’amministrazione comunale propone una nuova soluzione, stavolta presso il Liceo Musicale. In un primo momento la sig.ra Caramella, Presidente del Centro, si dice favorevole. Ma poi non dà alcun seguito e la situazione resta ferma a dove eravamo, a novembre 2017.

A novembre 2018, l’amministrazione comunale propone una terza soluzione. Anzi, due. La sede ex Liceo musicale e l’Archivio Storico Civico. In tutti i casi, o non c’è stato gradimento o non c’è stata risposta.

È difficile, stando così le cose sostenere che l’Amministrazione Comunale non si sia interessata in questi anni a conservare il CSPA presso di sé. Perché, invece, ha perseguito quest’obiettivo con determinazione e impegno senza mai essere corrisposta.

Adesso, si prefigurano altri scenari e si chiede conto all’amministrazione comunale, invece di dare delle risposte. Fortunatamente, il fondo CSPA a questo punto è tutelato con un provvedimento di vincolo esplicito. Interverremo nel procedimento perché c’è un nesso evidente tra Varese e il Centro di Documentazione che non può essere spezzato unilateralmente.

Roberto Cecchi
Assessore alla Cultura e Turismo del comune di Varese

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.