Al posto del sole uno specchio gigante

Ecco la sfida del piccolo comune della Val d'Ossola, che ora non rimarrà mai più al buio

Ci sono zone del mondo nelle quali per mesi non c’è la luce del sole. No, non siamo ancora presi unicamente dallo spirito natalizio, e quindi non stiamo pensando ai poli. In realtà anche nel varesotto ci sono diversi paesi incavati nelle valli e coperti dalle montagne, che per diversi giorni all’anno devono rimanere al buio. O, meglio, dovevano.

Già, perché in un’epoca in cui nulla è impossibile, per la prima volta al mondo un paesello ha deciso che il sole doveva esserci anche per loro. Stiamo parlando di Viganella, paesino della Val d’Ossola con 203 iscritti all’anagrafe. Fin dal Medio Evo dall’11 novembre al 2 febbraio Viganella è rimasta sempre senza un raggio di luce, perché coperta dalla collina del Colma.

Fino a pochi giorni fa. Perchè ora il paese ha un nuovo sole: cioè uno specchio riflettente di 8 metri per 5, pesante 11 quintali e dal prezzo di 99.900€. Questo strumento, posizionato sull’Alpe Scagiola, riflette la luce del sole, ed ora riesce a portare la luce anche nel periodo più buio, trasferendo in paese l’80% dei raggi.

Gli anziani del paese, ora, possono passare qualche ora in piazza dopo la messa, dove la luce viene diretta. Perchè, ovviamente, lo specchio è anche direzionabile da un computer del comune, e la luce può essere convogliata dove si preferisce. Da una parte c’è chi si strappa i capelli per l’ulteriore affronto agli equilibri naturali, chiedendo cosa potrebbe succedere con specchi ancora più grandi, dall’altra il paese si ritrova pieno di turisti e giornalisti.

Ora, a Viganella, il sole raggiunge lo Zenit a Nord anziché a Sud, come in Africa. E le signore del paese si preparano ad una cerimonia di gemellaggio con un certo paese spagnolo. Si chiama Costa della Luz, e quindi con il paese del sole artificiale ha molto a che fare. Il progetto sarà replicato anche altrove?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.