Servizio di conciliazione gratis per tre mesi

L'iniziativa è promossa dalla Camera di commercio di Varese. Un modo per risolvere le controversie commerciali in modo veloce e meno costoso

Anche a Varese, come nelle altre province italiane, in questi giorni si svolge la “Settimana della Conciliazione”: iniziative per divulgare una forma di risoluzione delle controversie – alternativa a quella della giustizia ordinaria e introdotta nel nostro ordinamento ormai da qualche anno – che sta riscontrando sempre maggior attenzione per le sue caratteristiche di velocità e convenienza.

In particolare, durante questa iniziativa è in svolgimento una campagna pubblicitaria su stampa, web mezzi di trasporto e altri luoghi di grande visibilità. E’ anche l’occasione per promuovere un servizio di “Conciliazione Gratuita”: nessun costo di procedura per le conciliazioni in materia di consumo tra imprese e consumatori, di valore fino a 50mila euro, presentate alla Camera di Commercio di Varese sino al prossimo 31 dicembre.
Entrando nel dettaglio, per avviare la procedura conciliativa basta presentare una domanda: in modo veloce, snello ed economico è possibile raggiungere un accordo su base volontaria e individuare una soluzione alle controversie, senza intraprendere inutili e costose lungaggini burocratiche.
Con l’aiuto di un conciliatore, un esperto in materia scelto da un apposito elenco, le parti possono trovare un punto di incontro soddisfacente per entrambe sottoscrivendo poi un accordo, che assume valore contrattuale.
 
COS’ È LA CONCILIAZIONE
La conciliazione è uno strumento di risoluzione delle controversie commerciali, basato su una procedura volontaria e riservata, nella quale un soggetto neutrale aiuta le parti a raggiungere un accordo.
È un modo semplice e rapido per risolvere le liti che possono nascere tra due imprese o tra un’impresa e un consumatore.
Nessuna decisione viene imposta.
Il conciliatore non è un giudice, avendo solo il compito di facilitare il dialogo tra le parti per condurle ad una soluzione soddisfacente e condivisa da entrambe.
Se esse raggiungono una soluzione, sottoscrivono un accordo che ha valore di contratto. Se invece non riescono a comporre il conflitto, possono abbandonare il procedimento in qualsiasi momento.
 
I VANTAGGI DELLA CONCILIAZIONE
La conciliazione è:
Volontaria: nessuno è obbligato a partecipare all’incontro, che può comunque essere interrotto in ogni momento;
Rapida: passano in media solo trenta giorni dalla presentazione della domanda all’incontro;
Economica: i costi sono contenuti e predeterminati;
Semplice e informale: non è un processo, ma un semplice incontro tra le parti, in cui si può decidere se essere assistiti dal proprio avvocato;
Riservata: tutti coloro che intervengono all’incontro si impegnano a non divulgare le informazioni relative al caso trattato;
Efficace: quando le parti decidono di sedersi intorno a un tavolo insieme al conciliatore raggiungono molto spesso un accordo.

Per dare avvio alla procedura di conciliazione è sufficiente che una delle parti interessate ritiri l’apposito modulo disponibile presso il “Servizio di Conciliazione” della Camera di Commercio di Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.