Visite e degustazioni, riecco le fattorie didattiche

Domenica 27 settembre in 85 aziende agricole lombarde si potrànno svolgere le attività generalmente proposte ai ragazzi delle scuole

L’appuntamento con l’agricoltura lombarda si rinnova domenica 27 settembre con la quinta edizione della giornata a porte aperte delle Fattorie Didattiche della Lombardia. Sono 85 le aziende che quest’anno accoglieranno il pubblico per una giornata di divertimento e conoscenza, a contatto con la natura.
Come ogni anno, l’iniziativa è promossa dall’Assessorato Agricoltura di Regione Lombardia in collaborazione con le associazioni Agriturist, Terranostra e Turismo Verde e fa parte di un progetto di successo che coinvolge con varie attività tutta la rete regionale delle Fattorie Didattiche, composta oggi da più di 166 aziende distribuite sul territorio lombardo.
L’ultima domenica di settembre le fattorie che aderiscono all’iniziativa accoglieranno i visitatori proponendo le attività didattiche che durante l’anno vengono svolte con le scuole: laboratori, visite agli allevamenti e alle coltivazioni, percorsi guidati per conoscere i processi di trasformazione dei prodotti agricoli, visite alle cascine e ai musei agricoli aziendali, degustazioni, percorsi sensoriali, giochi e molto altro ancora.
Da dove arriva la farina che poi serve per fare il pane e i biscotti? Come si munge una mucca per aver il latte per fare il formaggio? Come si ottiene la polenta partendo dalle pannocchie? Come si ottiene il miele dalle api? Bambini e adulti potranno scoprirlo partecipando ai numerosi laboratori e seguendo i tanti percorsi, guidati dagli stessi agricoltori,  per conoscere la vita in fattoria.
Anche le visite intorno alle cascine riserveranno sorprese interessanti: nei boschi, per riconoscere i funghi o trovare piccoli frutti; nei campi, per vedere dove nascono i cereali e per fare un giro su un carro trainato da un trattore; lungo i sentieri, per fare una passeggiata a cavallo.
In molte aziende si potranno degustare e acquistare i prodotti di fattoria: salumi, formaggi, vini, miele, dolci e altro ancora. Negli agriturismi sarà possibile prenotare il pranzo, la cena o soggiornarvi.
“La giornata – commenta Luca Daniel Ferrazzi, Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia – rappresenta un’occasione importante per incontrare l’agricoltura e riscoprire la natura e l’ambiente che la circondano. Inoltre, sarà possibile conoscere e imparare come nascono e che percorso compiono i cibi che troviamo ogni giorno sulla nostra tavola. Un approccio utile per alimentarsi in modo sano e corretto, oltre che per apprezzare tante eccellenze lombarde”.
Una mappa con tutti i dettagli sulla giornata è in distribuzione presso gli Spazi Regione nelle province lombarde, presso le sedi regionali delle tre associazioni di categoria, presso le sedi delle Province, e verrà distribuita in occasione di numerose fiere locali. Sarà a disposizione del pubblico nei 20 punti vendita lombardi della catena di negozi "Città del Sole" e "Natura e…"
Le informazioni sulle aziende che aderiscono alla giornata, le attività proposte e la cartina possono  essere scaricate dal sito www.buonalombardia.it.
Per partecipare alle attività è preferibile prenotare, contattando direttamente le aziende riportate nella mappa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.