Come è stato scoperto il “bosone”

Mercoledì 28 gennaio, Lucio Rossi, del Cern di Ginevra, racconterà come è avvenuta la scoperta del bosone di Higgs. Appuntamento nell'aula magnia dell’Università dell’Insubria

L’incontro sarà aperto a studenti e cittadini.

Lucio Rossi  del CERN di Ginevra, responsabile del programma Alta Luminosità di LHC, ovvero del potenziamento del super-acceleratore di Ginevra, mercoledì 28 gennaio, alle ore 18.00, spiegherà agli interessati la scoperta del bosone di Higgs, nell’aula magna di via Ravasi 2, a Varese, Università degli Studi dell’Insubria.

L’evento è inserito nell’ambito degli incontri “Scienza e Fantascienza 2014-2015” organizzati da Paolo Mussi e dedicati agli studenti del corso di laurea di Scienze della Comunicazione e a chiunque ne sia interessato. Il tema di quest’anno è “L’immagine degli alieni nella scienza e nella fantascienza”, con il patrocinio di Sergio Bonelli Editore, SETI Italia, FantaScientificast, Urania Mania e ComicArte Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.