Oriana Fallaci in una via, è polemica in paese

L’opposizione biasima la scelta e denuncia mancanza di condivisione. Il sindaco: “Grande figura che ha dato lustro all’Italia”

Avarie

La maggioranza dedica una strada a Oriana Fallaci e l’opposizione non ci sta e scrive al Prefetto. Il sindaco risponde anche per iscritto e getta acqua sul fuoco: «Ha deciso l’intera maggioranza e la figura di questa grande italiana dà lustro a Mercallo e all’intero Paese. Poi se devo dirla tutta, se per intitolare la via devo fare un evento pubblico…», risponde Andrea Tessarolo, primo cittadino del paese.

Tutto parte da una mail firmata dai consiglieri di minoranza Dario Sculati (Mercallo Viva), Angelo Maraschiello (Nuovo Progetto Mercallo) e Andrea Bagaglio (Mercallo Possibile) che informano di avere scritto una lettera al Prefetto di Varese «in merito all’intitolazione di una via di Mercallo ad Oriana Fallaci. Al di là delle motivazioni tecniche crediamo che l’intitolazione di una via sia uno di quei pochi casi in cui un‘amministrazione possa coinvolgere non solo le minoranze ma la cittadinanza tutta attraverso proposte. In questo caso si è scelto in modo unilaterale dando un segnale prettamente politico alla scelta».

Nella missiva al Prefetto si legge che “l’area in cui insiste la nuova via intitolata ad Oriana Fallaci è attorniata da vie che prendono denominazione da città in gran parte lombarde o comunque da luoghi geografici. Via Genova, Via Bergamo, Via Sondrio, Via Brescia, Via Oriano. La stessa scelta di intitolare una via alla città di Varese conferma questa prassi toponomastica che viene però disattesa con l’intitolazione alla scrittrice fiorentina.
Non ci risultano inoltre relazioni contenenti le motivazioni di tale decisione, né compaiono nella suddetta delibera.
Non si comprende come a fronte della presa d’atto “della volontà di questa Amministrazione di tutelare la toponomastica dell’Ente, curando che le nuove denominazioni rispettino l’identità culturale e civile del Comune, i toponimi tradizionali, storici o venutisi a formare spontaneamente nella tradizione orale“ non si sia pensato ad un’intitolazione di detta via a personalità locali che si siano distinte nella piccola comunità di Mercallo», scrivono dalla minoranza citando il testo della delibera.

Alla lettera, che risale all’ottobre scorso, fa seguito la risposta scritta dello stesso sindaco, che oltre alle precisazioni date verbalmente a Varesenews, scrive: “La decisione di dedicare una via a Oriana Fallaci nasce dalla valutazione della sua grande personalità cultura e libertà intellettuale. Si deve solo ricordare il suo apporto alla Resistenza italiana con il compito di staffetta e parte delle brigate Giustizia e Libertà. Ma ancora, le sue riconosciute qualità giornalistica e di scrittrice”.
“La decisione dell’amministrazione – conclude il sindaco nella risposta – è stata quella, in una zona di vie intitolare ad importanti città, di inserire nomi di personaggi della storia e cultura del nostro Paese”.

di
Pubblicato il 08 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.