Archimica in crisi, 70 lavoratori in cassa integrazione

Un’altra azienda chimico-farmaceutica del Saronnese, che produce principi attivi e antivirali, ha avviato la procedura d’emergenza per un terzo dei dipendenti.

Aria di crisi in un’altra azienda chimica e farmaceutica del basso varesotto. Infatti, la Archimica di Origgio, azienda con 250 lavoratori che produce principi attivi ed antivirali, ha messo in cassa integrazione ordinaria 70 lavoratori, a rotazione, per 13 settimane. La procedura è stata aperta dalla stessa proprietà dell’azienda.
L’azienda, che vanta come clienti aziende multinazionali farmaceutiche come Bristol, Merk e Wyeth, dal 2002 era diventata di proprietà della Clariant Lsm, una multinazionale svizzera, ed è stata ceduta nel luglio 2006 a una multinazionale anglo-americana, la Towerbrook capital partners L.P. Da allora la ditta di Origgio è diventata la Archimica Group Holdings B.V.

Il mese scorso, ad aprile del 2007, l’azienda, dopo i forti problemi economici riscontrati in un anno di gestione, ha richiesto la procedura di cassa integrazione straordinaria per 98 dipendenti. Ed è subito scattato l’allarme per i lavoratori che, preoccupati, hanno avviato una trattativa con la proprietà conclusa nei giorni scorsi.
Risultato: per 13 settimane, praticamente fino alla fine dell’estate, a rotazione, 70 dipendenti sono stati messi in cassa integrazione ordinaria.

La situazione non è certo semplice e la preoccupazione tra i lavoratori è alta. Anche perché pare che di spiragli perché la crisi si sistemi ce ne siano pochi. Per i dipendenti ora si attende di vedere cosa accadrà in questo periodo estivo. Se si procederà con la mobilità per i dipendenti, oppure se la crisi viene scongiurata.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.