«Pochi carabinieri e di scorta a Bossi», il sindaco scrive al Prefetto

Dopo l’aumento di furti e risse nel centro lacustre il primo cittadino chiede rinforzi, con l’arrivo della bella stagione e dei turisti

Tanti atti vandalici, furti e piccole risse serali, dove un po’ troppo spesso, però, salta fuori il coltello. Troppo, almeno, per la piccola e tranquilla Laveno (nella foto, uno scorcio del lungolago). E il sindaco scrive al Prefetto anche alla luce del fatto che i pochi carabinieri della stazione del Gaggetto sono impegnati pure sul fronte della protezione dell’abitazione del senatore Bossi.

Non che la cosa sia una novità: la stazione della benemerita di Laveno Mombello, assieme alle altre forze a disposizione dell’Arma in Valcuvia, presidia da tempo l’abitazione gemoniese del senatùr. Bossi sta in una villa in via Verbano, centro paese, proprio a due passi dalla sede cittadina della Lega, che ha ricevuto le attenzioni di qualche piromane, tempo fa, sulla porta d’ingresso della sezione.
Ultimamente, poi, quei brutti atti di vandalismo come l’incendio lo zerbino di casa (nella foto a destra, l’abitazione del senatore del carroccio). Per questo motivo ventiquattro ore su ventiquattro staziona fuori casa del leader leghista un mezzo dei carabinieri.

Aqualche chilometro di distanza da Gemonio, però,  inizia la stagione estiva: i villeggianti escono a prendere il fresco e i giovani si danno appuntamento per strada nei pub in riva ala lago fino alle ore piccole: il sindaco Ercole Ielmini corre ai ripari.
«Negli ultimi ultimi tempi – spiega il sindaco Ielmini – si sono intensificati furti e atti di vandalismo sul territorio del comune che amministro. I carabinieri della locale stazione, dovendo garantire anche la sicurezza del senatore Umberto Bossi sono sottodotati di personale per cui, nonostante la professionalità e le capacità che dimostrano, a volte non riescono ad intervenire immediatamente».

Il sindaco nella lettera chiede «di verificare la possibilità di aumentare il numero degli addetti alla locale stazione dei Carabinieri anche in considerazione del fatto che, essendo il comune a vocazione turistica, nei mesi estivi c’è un considerevole aumento della popolazione residente e dei turisti che aggiungono altri problemi di ordine pubblico al territorio».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.