Subway, letteratura da metropolitana

Sino al 5 giugno torna il premio letterario più amato dai giovani, con libretti gratis nelle principali stazioni “suburbane” milanesi. Novità 2007, le avveniristiche postazioni per scaricare gli “audiofile”

“Ciò che andiamo a presentare oggi non è un “Premio Letterario”, ma una vetrina e un punto d’incontro per la comunità vasta ed eterogenea di chi ama scrivere e leggere. Un progetto assolutamente democratico e che si prefigge anche l’obiettivo di sperimentare nuove ed originali tecniche di narrazione e comunicazione”.

E’ con queste parole che Davide Franzini e Oliviero Ponte di Pino di Associazione Laboratorio E-20 – ente no profit finalizzato alla produzione e divulgazione di testi letterari di qualità – hanno  presentato l’edizione 2007 di Subway letteratura, premio letterario riservato agli autori “under 35” ma concepito come appuntamento culturale per tutti gli abituali frequentatori delle banchine del metrò milanesi. I racconti e le poesie dei 13 giovani autori selezionati, per l’edizione 2007 del premio, in una rosa di oltre 800 partecipanti, verranno infatti distribuiti dal 16 maggio al prossimo 5 giugno a tutti i pendolari delle linee “suburbane” milanesi, e questo tramite appositi “juke box letterari” collocati nelle principali stazioni e fermate. I librettini realizzati, tutti assolutamente gratuiti e stampati – 1 milione le copie in distribuzione a Milano – recuperando oltre 13 tonnellate di carta, ricoprono i generi più diversi, permettendo di passare dal racconto umoristico a quello più crudo e disincantato, dalle più classiche narrazioni di viaggio alle curiose “biografie immaginarie”. Ad introdurre i racconti la brevissima nota di alcuni fra gli autorevoli membri della giuria, che ad uso del lettore ma soprattutto del viaggiatore indicano la durata prevista per godere appieno della narrazione, rigorosamente espressa non in termini di “tempo” quanto piuttosto in numero di fermate.

Fra i 13 titoli selezionati il premio speciale Città di Milano messo in palio dal Comune è andato a Giorgio Maestroni con “All’improvviso il cielo” e a Pamela Dell’Orto con “L’uomo perfetto”: “due racconti – ha ricordato l’Assessore milanese al Tempo libero Giovanni Terzi – che più di altri consentono di assaporare il fascino di luoghi, persone e vite della nostra città”.

Fra gli altri autori del panorama meneghino meritano sicuramente una menzione anche il curiosissimo ed erudito racconto di Raffaella Ventura, “Le grandi figure della cristianità”,  o la divertentissima e quanto mai veritiera narrazione del senso di inadeguatezza adolescenziale riportata da Matteo De Cerchi in “La solitudine della corsia sei”.

I racconti dei tredici autori, scelti da una giuria composta – fra gli altri – da Erika Berla, Alessandra Casella, Roberto Deidier, Raul Montanari, Enrico Palandri, Flavia Piccinni, Andrea G. Pinketts, Susanna Wong, Alessandro Zaccuri e dai poeti Davide Rondoni e Milo De Angelis, saranno scaricabili anche in formato “audiofile” grazie alle due apposite postazioni realizzate con tecnologia Nokia e collocate rispettivamente nella stazione MM Duomo e nell’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele.

Un interessante invito, dunque, a tutti gli appassionati della letteratura più fresca e vivace,

e una  curiosa opportunità di riflessione per i troppo spesso nevrotici frequentatori del traffico e dei mezzi di trasporto milanesi. Che potranno trarre anche qualche piccolo insegnamento, come sembrano indicare le parole del giovane autore trentino Tommaso Iori. “Dedico il mio racconto – specifica Iori, con semplicità, nella chiusa – a tutti quelli che, ogni giorno, per andare al lavoro prendono la corriera. Con dignità”. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.