Quel compleanno di Hitler celebrato a Buguggiate

Il 23 aprile al Centro del lago si tenne la festa per il Fuhrer. Indagini anche su un misterioso incendio doloso

«Heil Hitler». «Brucia l’ebreo». «Cantavano così: era inequivocabilmente una festa nazista», sussuranno gli inquirenti. Di più: era la festa per il compleanno di Hitler ed è stata organizzata, secondo quanto risulta agli inquirenti, il 23 aprile al Biergarten Centro del Lago di Buguggiate, una struttura dove solo una settimana fa si beveva birra e si mangiava salsiccia alla festa della Lega. In Aprile, invece, nel locale erano arrivati esponenti del movimento che, secondo le indagini, si richiama al nazismo: hanno cantato e bevuto in nome del Furher, mentre la polizia ascoltava tutto. Sembra impossibile, eppure è successo, in una serata in cui le telecamere della polizia hanno filmato e captato frasi e canzoni che costituiscono materiale probatorio agli atti dell’inchiesta.

Il gestore del locale è Franco Lattuada, il capogruppo di An a Busto Arsizio indagato. L’interessato non conferma e non smentisce la circostanza della festa, ma precisa che lui, in ogni caso, non è mai stato l’organizzatore di alcun evento politico: "Non abbiamo mai organizzato una festa del genere – dichiara a Varesenews – noi concediamo il locale per qualunque tipo di celebrazioni, siano quelle di compleanno che quelle di paritti e associazioni, anche di sinistra, l’orientamento ideologico di chi affitta il locale non mi riguarda».

La festa hitleriana viene considerata dai pm come una conferma del carattere nazista delle attività degli indagati, insieme al materiale di propaganda, rintracciabile anche su internet. A Buguggiate, tuttavia, quella sera, non sono state consumate azioni violente – mai contestate nell’inchiesta – ma solo frasi e inni. Tuttavia, la polizia sta indagando anche su un altro episodio che riguarda il locale, questa volta come oggetto di intimidazione: un incendio doloso verificatosi lo scorso 28 luglio. In quell’occasione bruciò un sottotetto, con danni per diversi milioni. “Un episodio che stiamo valutando” spiegano i pm. 

 
Dalla festa di Buguggiate alle perquisizioni il passo è breve, e allargando lo specchio di indagine si scopre un profilo ideologico del movimento, legato a doppio filo con la tradizione ideologica del terrorismo nero neonazista – quello stragista per intenderci  – e che ha come abitudine quella di organizzare proprio raccolte di fondi a sostegno dei detenuti in carcere per azioni eversive, ad esempio il terrorista nero Pierluigi Concutelli. Personale spesso proveniente dai centri sociali “neri”, una rete di circoli della destra ideologica estrema, non sempre coincidente con il mondo skinheads (considerato rozzo e soprattutto capace di attirare troppo l’attenzione della polizia); tra questi gli inquirenti hanno citato “Casa Pound” di Roma. Non risultano altre sigle coinvolte; perquisita  anche la casa del capogruppo di An in consiglio comunale a Busto Arsizio Francesco Lattuada. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Settembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.