Cuveglio sarà illuminata dal sole

Approvato dal Consiglio Comunale il progetto del fotovoltaico, saranno alimentati i maggiori edifici pubblici

Gli edifici pubblici del comune di Cuveglio saranno presto alimentati da energia “pulitissima”. Approvato a larga maggioranza dal Consiglio Comunale, il "progetto del fotovoltaico", permetterà infatti di reperire energia per gli edifici comunali sfruttando la pulita ed economica fonte solare.

Cosa si intende per "progetto fotovoltaico" è subito chiaro. Reso possibile dagli incentivi previsti dal Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 (che prevedono un rimborso di 0,46 euro per kwh prodotti da edifici scolastici ed 0,42 euro da altri edifici pubblici che abbiano impianti propri ad energia solare), il progetto prevede la costruzione di 9 impianti a pannelli solari, i quali permetteranno di illuminare il Municipio, le scuole materna, elementare e media, il centro sociale, la protezione civile, il poliambulatorio, il museo di Cavona e la nuova biblioteca.

I dati snocciolati dal sindaco Romeo Ciglia permettono di capire come questa iniziativa oltre a ridurre l’inquinamento (nel 2007 per produrre i 150.386 kwh necessari ad alimentare questi edifici sono state bruciate 13 tonnellate di petrolio, equivalenti a 60 tonnellate di anidride carbonica emesse nell’atmosfera) permetta un significativo risparmio economico.
Per produrre infatti i 150.386 kwh annui necessari all’alimentazione degli edifici, l’amministrazione comunale ha dovuto sborsare nel 2007 0,16 euro al kwh, per un totale di 24.061,76 euro.
I pannelli solari permetteranno di produrre una quantità di kwh stimata in 76.160 unità, che verrà venduta al prezzo di 34.155 euro l’anno.

A questo punto al comune mancheranno all’appello poco meno della metà del fabbisogno di energia  annuo: 74.226 kwh al costo di 0,16 euro al kwh, cioè 11.876 euro in totale. Un semplice calcolo di addizioni e sottrazioni tra queste voci (che sono naturalmente frutto di stime) permette di verificare che il comune di Cuveglio grazie all’impianto fotovoltaico risparmierà annualmente – una volta ammortizzato il costo dell’impianto – una cifra stimata in 46.000 euro. Denaro che comunque, è bene ricordare, non entrerà direttamente nelle casse del comune.

Il progetto è infatti molto impegnativo e l’amministrazione, per la sua attuazione, si vedrà costretta a pagare un mutuo ventennale per un totale di 480.000 euro.

Ciò ci ricorda quali sono i motivi che tengono a freno molti comuni nell’avviare iniziative simili, ma non sembra scoraggiare – e a ragione – i promotori di Cuveglio.
Anzi, l’attenzione del comune per il tema ambientale pare sembri pagare non solo dal punto di vista economico ma anche da quello del consenso: l’entusiasmo raccolto da questa iniziativa tra la popolazione sembra infatti essere notevole. Si tratta di un messaggio e di un esempio concreto di come si possano utilizzare forme alternative e non inquinanti di energia pulita, quale quella del sole.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore