Quindici pretendenti per il Gran Premio Città di Varese

La stagione delle Bettole, accorciata per il Mondiale, si conclude con la gara più bella prevista come sesta corsa (23,10) Le schede di tutti i purosangue

I frequentatori delle Bettole avevano l’acquolina in bocca già da tempo e questa sera – sabato 16 – è finalmente arrivata l’ora di assaggiare la riunione più attesa. All’ippodromo di Varese (prima corsa alle 20,35) si chiude la stagione estiva in anticipo per permettere di preparare la struttura in vista dei Mondiali di ciclismo, ma la "Varesina" non poteva proporre un menu migliore.
Sulla pista in erba andrà infatti in scena la 57a edizione della corsa più attesa e amata dal pubblico nostrano, il Gran Premio Città di Varese.
Quindici purosangue, impegnati prima di arrivare alle gabbie nella classica sfilata davanti alle tribune, si sfideranno sui 2.250 metri per iscrivere il proprio nome in un albo d’oro che contiene molti bei nomi tra quelli che in oltre mezzo secolo hanno infiammato Le Bettole.
Il "Varese – Trofeo Better" (sesta corsa, 23,10) si profila come un confronto serrato, dove nessuno parte battuto, nel quale i migliori allenatori sulla piazza sono pronti a schierare pedine importanti.
Ben quattro gli allievi di Marco Gasparini che punta a bissare la Coppa del Mare appena messa in bacheca. Il trainer toscano trova però pronti i grandi protagonisti dell’anello prealpino, Bruno Grizzetti (due cavalli) e il clan Botti (tre) oltre a Gianotti che presenta altri due purosangue.

La riunione sarà comunque tutta votata allo spettacolo. Tra le sette corse in programma infatti si esibirà un’orchestra mentre non mancherà lo show dei "Truzzi Volanti", veri e propri artisti della ginnastica che mostreranno una serie di salti acrobatici.
Di seguito pregi e difetti di tutti i pretendenti al trono del "Varese".

1 – COTTONMOUTH La prima delle tre carte dei Botti. 63 chili sono un top weight duro per una femmina, anche se ha mostrato di possedere dei mezzi notevoli. Semplice sorpresa.
2 – FA A MEZZ Il nuovo pupillo della Quadrante Rosso, scuderia tutta varesina, è un serio candidato al successo per qualità, sistemazione in perizia e probabile schema di corsa favorevole.
3 – STORM MOUNTAIN Un altro elemento dalla classe cristallina che ha l’obbligo di dover lottare la corsa. Troverà probabilmente il gradito terreno pesante. Tra i favoriti.
4 – ZENONE Il vincitore del Borghi azzarda un incredibile uno-due con il Gp. Impresa ardua ma non impossibile perché il pupillo di Laura Grizzetti sembra predisposto alla distanza. Sorpresa.
5 – EL BIBA D’OR e 10 – DESERT CHILD Accoppiata di scuderia ben assortita che può dire la sua nel contesto. Gli steccati favorevoli accrescono le chance ma sarà comunque dura. Possibili.
6 – CHICCHIRICCHI  Sfortunato l’anno passato ci riprova prontamente. È la scelta di Nino Murru quindi sicuramente una delle punte di Marco Gasparini. Piace molto.
7 – VESOZCHI Outsider che Bruno Grizzetti ha gettato nella mischia per garantire ritmo a Storm Mountain e per dare fastidio agli altri due battistrada dichiarati Fa A Mezz e Seattle Night.
8 – FLIGHT TO THE MOON Il grigio di Luigi Zocchi si è già piazzato nel Città di Varese edizione ’06 e in quell’occasione trovò l’alleato fondo pesante. E probabilmente anche oggi. Attenzione.
9 – RANGEFINDER Cavallo sottovalutato da molti che ha trovato la giusta dimensione e sta salendo ogni corsa di categoria. Affronta compito severo ma la forma parla la sua lingua.
11 – SEATTLE NIGHT Esperto di questi ingaggi nei quali entra spesso nel marcatore anche se difficilmente riesce a vincere. Proverà a sfatare il tabù. Davanti e pedalare il suo motto. Possibile.
12 – SOGNO DELLA TIGRE Ha mostrato nella Coppa Del Mare di essere al top della condizione. La pista varesina la conosce bene e ci ha già vinto. Peccato per il brutto numero di avvio. Sorpresa.
13 – INDOVINELLO Peso interessante ed eccellente gabbia sorteggiata. Cavallo però che predilige un terreno consistente, al massimo morbido. Se il meteo sarà clemente conta parecchio.
14 – COMBAT DANCE In netta crescita nell’ultimo periodo. Ha già testato questa corsa l’anno passato con esiti discreti. Ama il fango e ritmi di gara elevati per piazzare l’affondo finale. Occhio.
15 – MORE SOLITO Ha linea con Rangefinder che non lo può escludere a priori. Ha offerto poi ottimo finish conclusivo ed è oltretutto scarico. Chiaro che sia una sorpresa, ma di quelle interessanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore