Fermata la banda dei Bancomat

I Carabinieri hanno arrestato tre bulgari, dopo la segnalazione del dipendente della BCC in cui era stato posizionato lo skinner e la telecamera fatti per clonare le tessere

bancomat clonati a villa corteseFermata la banda che clonava i bancomat a Villa Cortese. Grazie all’aiuto di alcuni dipendenti della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, i carabinieri della compagnia di Legnano hanno arrestato due uomini e denunciato una donna, tutti di nazionalità bulgara, ritenuti responsabili della clonazione di alcune tessere bancomat.

Galleria fotografica

Bancomat clonati 4 di 4

Sabato scorso un dipendente della Bcc aveva notato che, all’interno del bancomat della filiale di Villa Cortese del Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, c’era uno skimmer – cioè un apparecchio utilizzato per la clonazione delle tessere magnetiche – insieme a una piccola telecamera posizionata in modo da riprendere il codice della tessera al momento della digitazione.

E’ scattata così  la segnalazione ai carabinieri della stazione di Busto Garolfo che, immediatamente, hanno messo sotto controllo l’intera area di prelievo automatico e, poche ore dopo l’appostamento, hanno visto un uomo entrare nella zona del bancomat ed allontanarsi alcuni istanti più tardi, diretto verso un’auto.

I carabinieri sono quindi intervenuti fermando l’uomo, identificato in T.T. ventunenne bulgaro, e la donna che era alla guida dell’auto: M.I. di 37 anni, anche lei di nazionalità bulgara. Lo skimmer, prima presente sul bancomat, è stato trovato nel giubbotto del ventunenne. I carabinieri hanno perquisito dapprima l’auto, quindi l’abitazione dei bulgari a Busto Garolfo: qui hanno trovato altro materiale per la clonazione dei bancomat, alcune carte di credito e delle bande magnetiche. In casa c’era anche un altro bulgaro, V.T. di 35 anni, che è stato ritenuto complice dei due connazionali.

I due uomini sono stati arrestati con l’accusa di clonazione di apparecchiature bancomat in concorso e portati nel carcere milanese di San Vittore. Solo denunciata invece la donna, perché mamma di un bambino appena nato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Bancomat clonati 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore