Stazioni, Trenitalia LeNord aumenta l’impegno

La società che gestisce i treni ha previsto l'installazioni di nuovi tornelli e la presenza di agenti privati per aumentare la sicurezza

Dopo la diffusione dei dati raccolti dalla Cgil sullo stato delle stazioni in Lombardia, l’a.d. di Trenitalia-LeNord Giuseppe Biesuz interviene per fare presente l’impegno che la società, che si occupa dei treni e non degli impianti, sta mettendo in campo. "Trenitalia-LeNord proprio perché consapevole dell¹importanza che le stazioni hanno per i suoi clienti si è adoperata fin dal giorno della sua nascita per il miglioramento del comfort, delle informazioni e della qualità delle stesse, nonostante questo non sia compito del gestore del servizio ma di RFI( Reti Ferroviarie Italiane) e FerrovieNord".
Biesuz ricorda che ci si è mossi, soprattutto nei confronti di RFI, per migliorare la situazione e proporre dove possibile una collaborazione o addirittura una presa in carico da parte della società regionale dei lavori. Non bisogna dimenticare, infatti, che spesso il personale nelle stazioni è ridotto solo agli operatori delle biglietterie, che lavorano appunto per Trenitalia-LeNord: "Ad oggi la nostra attività diretta sul gestore ha permesso l’attivazione di 235 tornelli e il presidio con personale addetto all¹assistenza ai clienti in tutte le stazioni del Passante. Con ciò, abbiamo recuperato in pochi mesi un’evasione di 5 milioni di euro. In aggiunta ai presidi Polfer, già esistenti, abbiamo poi stipulato un accordo con una società specializzata per il presidio di assistenza, informazione e controllo per aumentare la sicurezza nelle stazioni e sui treni con un investimento totale di 2,2 milioni di euro.Abbiamo inoltre aumentato le risorse per per poter aumentare e garantire una adeguata copertura dei turni nelle 40 biglietterie in gestione in tutta la Lombardia, passando dall¹80% al 95%. Infine abbiamo riabilitato il 90% delle obliteratrici e attivato un piano di ripristino delle emettitrici automatiche che ha permesso, ad oggi, di attivarne 397".
 
"Siamo convinti ­ – ha concluso Biesuz – che fornire servizi di elevata qualità in termini di offerta e comunicazione ai clienti, non solo sui treni, ma anche nelle stazioni sia fondamentale per il servizio che offriamo e continueremo, per questo motivo, a fare pressioni e cercare collaborazioni
con il gestore dell’infrastruttura".

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Febbraio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.