Lavoro nero, chiuse cinque pizzerie

Sabato sera controlli a Tradate, Castiglione e Gorla Minora da parte della direzione del lavoro e carabinieri: su 16 lavoratori 12 in nero. Multe per quasi 50mila euro

Sabato sera "nero" per le pizzerie: ben cinque locali chiusi dalla direzione provinciale del lavoro. Motivo: troppi lavoratori non regolarizzati. Il blitz compiuto insieme ai carabinieri ha riguardato esercizi di Tradate, Castiglione Olona e Gorla Minore. Ma il dato che più preoccupa è che su 16 lavoratori controllati durante i blitz, ben 12 erano "in nero". Nessun clandestino e nessuno minorenne, motivi per cui non è scattata alcuna denuncia per i proprietari, ma “solo” multe per un totale di 49mila euro.
I lavoratori "in nero", tutti compresi in un’età tra i 20 e i 40 anni, venivano impiegati per lavori di cameriere o pizzaiolo. Per le pizzerie è scattata la chiusura obbligatoria del locale, fino alla regolarizzazione delle posizioni di tutti i lavoratori, oltre al pagamento della multa.
«È un dato molto allarmante – commenta Luigi Nappa, responsabile del servizio ispezione lavoro -: due settimane fa abbiamo fatto altre verifiche, nel gallaratese ed è emerso lo stesso dato, 15 lavoratori, di cui 12 in nero. Oggi con tutte queste forme di flessibilità, ci sono ancora queste situazioni. Si può fare ricorso al lavoro a chiamata, versando contributi per un giorno, oppure ai vaucher lavoro che sono molto comodi per impieghi di questo tipo. Nonostante ciò, continua a esserci lavoro in nero abbastanza rilevante».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Giugno 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.