La nuova sede del parco Altomilanese alla memoria di Franco Lattuada

Inaugurata questa mattina “la Cascinetta”, sede del consorzio che gestisce il polmone verde di Busto, Gallarate e Castellanza. “Da oggi si apre una nuova fase della vita del parco”, spiega il presidente Boccia

Se un tempo era «una casa diroccata» oggi è diventata una struttura «dall’aspetto retrò ma con il cuore tecnologico». E’ con questo messaggio che Matteo Bocca ha presentato il nuovo “centro parco”, sede del consorzio Parco Alto Milanese di cui lui stesso è presidente.
Il progetto di ristrutturazione della cosiddetta “cascinetta”, nato nel 2007, ha richiesto uno stanziamento di circa 1 milione di euro (di cui 400mila di finanziamenti regionali e comunitari) per arrivare ad una struttura completamente rinnovata, ad impatto quasi zero «grazie a pannelli solari e pompe geotermiche» e ora sede anche della protezione civile di Legnano e di una bottega a chilometro zero.
I 360 ettari di territorio protetti dal consorzio sono sempre stati in una posizione estremamente delicata sorgendo a cavallo di tre comuni (Busto, Castellanza e Legnano) e di due province (Varese e Milano). Ma quella che poteva essere una debolezza si è trasformata in un grande punto di forza trasformando «quella che rischiava diventare la terra di nessuno nella terra di tutti».
E i politici, anche oggi, plaudono ai risultati del parco. «E’ la consacrazione di qualcosa che ho a cuore da tempo» commenta il Sindaco Farioli ricordando di essere stato il primo firmatario della proposta di costituzione del consorzio che, ormai, il collega di Legnano Lorenzo Vitali certifica «essere diventato un fondamentale polmone verde per un’area estremamente cementificata» e che stando alle parole di Fabrizio Farisoglio, sindaco di Castellanza, «gode e godrà per sempre di attenzione per essere salvaguardata».
Con l’inaugurazione della struttura di via Guerrini, che era già in funzione da qualche tempo, si apre una nuova fase del parco che «punterà sugli spazi di aggregazione». La sede dispone infatti di un’ampia sala conferenze e una sala polifunzionale che, oltre ad essere affittabili, si candidano a diventare centro di unione sia per le molte associazioni che nel parco operano che per le realtà analoghe al parco che necessitano di spazi.
All’interno della cerimonia c’è stato anche spazio per momenti di grande commozione. Le due sale, infatti, sono state dedicate alla memoria di Franco Lattuada, volontario della protezione civile che «era qui di giorno e di notte, ed era qui anche la mattina in cui è venuto a mancare».

Galleria fotografica

La nuova sede del parco Altomilanese 4 di 12
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La nuova sede del parco Altomilanese 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore