Cattaneo: “Brindisi, atto criminale”

L'assessore regionale infrastruttutre e trasporti in Puglia per un convegno ha visitato la scuola Falcone-Morvillo

«La prima cosa che ho voluto fare appena atterrato a Brindisi è stato rendere omaggio alla memoria di Melissa Bassi, visitando la scuola dove sabato mattina ha perso la vita la giovane studentessa pugliese». Così l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo ha spiegato la sua visita all’Istituto professionale Morvillo Falcone di Brindisi, prima di partecipare al meeting nazionale Fit Cisl ‘Costruiamoci il futuro’ sul tema ‘La metamorfosi del Tpl tra riforma nazionale e azioni regionali’, in programma a Carovigno (Br).
«Questo tragico evento, frutto di un’azione vile e criminale, – ha proseguito Cattaneo – ci ha toccati tutti da vicino e ci interroga personalmente. Bene ha fatto la Cisl a confermare il
convegno di oggi: credo che il modo migliore per rispondere a questi atti che mirano a seminare terrore e incertezza sia svolgere il proprio lavoro fino in fondo, ottemperando al proprio dovere e responsabilità».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Maggio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.